Loano, Giovanna Palma si sveglia dal coma: “Manuel Garofalo mi ha spinto”

Pubblicato il 7 Giugno 2013 12:58 | Ultimo aggiornamento: 7 Giugno 2013 12:59

Loano, Giovanna Palma si sveglia dal coma: "Manuel Garofalo mi ha spinto"PIETRA LIGURE (SAVONA) – Si è risvegliata dal coma Giovanna Palma, la donna di 39 anni precipitata dal balcone di una palazzina a Loano, fatto per il quale e’ indagato il suo convivente, Manuel Garofalo, 33 anni, in carcere per tentato omicidio. I medici tengono ancora sotto stretta osservazione la donna ricoverata in rianimazione all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. Ai carabinieri la donna, nelle poche parole che ha pronunciato, ha ribadito di essere stata picchiata dal convivente.

L’uomo davanti al gip aveva fornito la sua versione dei fatti: ”Era gelosa, abbiamo litigato, l’ho picchiata, ho spaccato un paio di piatti, ma non l’ho gettata di sotto”. Il sostituto procuratore della Repubblica Daniela Pischetola nei prossimi giorni si rechera’ in ospedale per sentire la donna.