Lockdown morbido, cos’è e perché potrebbe entrare in vigore dal 9 novembre

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Ottobre 2020 8:22 | Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre 2020 9:52
Bar Milano, il caso del locale che non riapre più e viene multato di 68 euro

Bar Milano, il caso del locale che non riapre più e viene multato di 68 euro (Foto Ansa)

Mentre Francia e Germania tornano in lockdown, in Italia il premier Conte non ne vuole sentire parlare, almeno per ora. Però ci sarebbe quello morbido…

Un lockdown morbido in Italia a partire dal 9 novembre e che duri fino a metà dicembre? Dopo la fake news secondo la quale il Governo avrebbe di nuovo chiuso tutto da lunedì 2 novembre, circola ora il lockdown morbido. Questa volta non una notizia priva di fondamento, ma qualcosa che potrebbe succedere se i numeri dovessero continuare a salire.

Lockdown morbido significa non chiudere tutto come a marzo e ad aprile. Dovrebbe prevedere: aziende, fabbriche e uffici aperti. Negozi chiusi tranne gli alimentari. L’uscita solo per andare al lavoro, portare i figli a scuola, fare la spesa o per ragioni mediche. Lo stop ai confini comunali e regionali con lockdown territoriali nelle città più colpite.

Questo perché l’Italia ora è nella fase 3 e la soglia entro la quale il governo dovrebbe intervenire sarebbe quella dei 35-40mila contagi al giorno, in quella che sarebbe la fase 4. Oggi siamo a 25mila casi…

Non ci si tiene ora, figuriamoci a Natale

Le regole dell’ultimo Dpcm (che più che regole sono raccomandazioni) non sembra stiano portando a grandi risultati a livello di contagi giornalieri. I controlli sono pochi e soprattutto si è pensato che chiudere bar e ristoranti alle 18 scoraggiasse la gente dall’uscire di casa. Ed ecco il doppio danno: ristoratori in crisi per le chiusure e persone che si assembrano altrove, magari in casa… 

Il Governo vuole fare di tutto per fare in modo di alleggerire la cinghia a Natale, riaprendo qualcosa per garantire delle festività più vicine alla normalità possibile. Forse però senza qualche regola o divieto in più non sarà molto semplice. C’è tanta gente in giro, tutti i giorni, ovunque. Sui trasporti pubblici in primis. La fase 4 non sembra così lontana, quindi ecco perché si parla di lockdown morbido. (Fonti Il Messaggero e Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev).