Lodi. Ricatta e tenta di stuprare una giovane conosciuta su Facebook

Pubblicato il 28 Giugno 2010 16:59 | Ultimo aggiornamento: 28 Giugno 2010 17:23

La polizia ha arrestato un uomo di 35 anni per aver ricattato, minacciato e tentato di violentare una studentessa lodigiana diciannovenne conosciuta su Facebook, che voleva porre fine ad una relazione, durante la quale era stata fotografata e filmata. Le indagini sono iniziate il 1° maggio, quando la giovane ha trovato il coraggio di chiedere aiuto alla Squadra Mobile di Lodi raccontando il suo calvario.

Verso la meta’ di aprile – ha detto agli agenti – mentre chattava su internet era stata contattata da un uomo residente a Bologna che aveva mostrato interesse per il suo profilo raccontato e presentato su Facebook. Era iniziato uno scambio di e-mail e messaggi, soprattutto a sfondo sessuale. Qualche giorno dopo in un motel della provincia la ragazza aveva avuto un rapporto sessuale consensuale durante il quale era stata fotografata e ripresa.Convinta di aver vissuto solo un’avventura – secondo quanto spiegato dalla polizia – la sprovveduta studentessa ha continuato la sua vita senza piu’ rispondere agli ulteriori tentativi dell’ ‘amico telematico’.

L’uomo ha incominciato a ‘bombardarla’ di e-mail piene di insulti, parole oscene, nonche’ di minacce violente e ricatti tra cui quello di consegnare il materiale alla base e alla scuola. La studentessa, d’accordo con gli investigatori, ha accettato un incontro durante il quale il malvivente ha preteso un rapporto sessuale contro la sua volonta’, minacciandola e ricattandola di spedire le foto, e facendola salire sulla sua auto per portarla in un motel. Ma non ha fatto nemmeno in tempo a salire sulla vettura che e’ stato arrestato per violenza sessuale dagli agenti.