Lodi, paura dell’aviaria: focolaio in una allevamento di selvaggina

di Redazione blitz
Pubblicato il 24 agosto 2017 8:00 | Ultimo aggiornamento: 23 agosto 2017 23:37
Lodi, paura dell'aviaria: focolaio in una allevamento di selvaggina

Lodi, paura dell’aviaria: focolaio in una allevamento di selvaggina

LODI – Un focolaio di influenza aviaria, del sottotipo H5N8 è stato individuato in un allevamento di selvaggina da ripopolamento di Zelo Buon Persico (Lodi) che ospita 21 mila fagiani, duemila pernici e 400 anatre germanate dopo la segnalazione all’Ats della morte di alcuni esemplari.

La conferma della positività è arrivata dal Centro di referenza nazionale per l’influenza aviaria e oggi sono cominciate le operazioni di abbattimento di tutti i capi. Si tratta della trentunesima allerta dall’inizio dell’anno per influenza aviaria ad alta patogenicità in Italia ma del primo caso in provincia di Lodi. Solo il 5 agosto scorso, nella vicina provincia di Pavia, era risultato infetto un’allevamento di 965 oche da carne. Martedì e ieri in Veneto sono scattate altre due allerte.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other