Loreggia, Paolo Baggio assolto: investì ciclista “invisibile”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 novembre 2017 6:00 | Ultimo aggiornamento: 27 novembre 2017 20:23
loreggia-ciclista

Loreggia, Paolo Baggio assolto: investì ciclista “invisibile”

PADOVA – Investì un ciclista e non si fermò a prestare soccorso. Paolo Baggio, imprenditore di Loreggia di 52 anni, è stato assolto dall’accusa di omissione di soccorso. Il motivo? Il ciclista era “invisibile”. Baggio colpì con lo specchietto un uomo africano di 35 anni, che era in bici e non aveva né fanalino, né giubetto catarifrangente in un punto della strada al buio.

Carlo Bellotto sul quotidiano Il Mattino di Padova scrive che i fatti risalgono al 22 maggio 2013, intorno alle 23,30. Baggio stava guidando la sua vettura, una Bmw X6, quando ha urtato il ciclista senza accorgersene e ha proseguito il suo viaggio. L’uomo, originario del Togo, è caduto riportando lesioni guaribili in 7 giorni e l’automobilista è stato denunciato per omissione di soccorso:

“L’imputato si era opposto ad un decreto penale di condanna di 45 mila euro ed aveva deciso di affrontare il processo. Da quanto ricostruito da testimoni, il ciclista stava viaggiando lungo la ciclabile che corre parallela alla strada quando ha trovato una macchina che stava uscendo da una proprietà privata.

Ecco allora che è uscito improvvisamente dalla pista riservata, impegnando la strada. Qui veniva colpito dallo specchietto della X6. Ma Baggio non poteva vederlo: in quel tratto era buio pesto e il ciclista non aveva nè fanale nè giubbino catarifrangente”.