Cronaca Italia

Sparatoria di Loreto: l’omicida si è consegnato ai carabinieri

L’omicida di Loreto si e’ consegnato poco fa ai carabinieri di Numana. Lo si e’ appreso da fonti investigative. L’uomo, Claudio Alberto Sopranzi, ha ferito l’ex fidanzata Vincenza Benilda Mannino, e ammazzato con colpi di pistola la madre di lei, Rita Pulvirenti, e la sorella Silvana Mannino.

L’omicida, che e’ nato in Argentina ma ha vissuto a lungo in Sicilia, prima a Catania e poi a Carlentini, in provincia di Siracusa, lavora come guardiano presso il campeggio Numana Blu di Numana. E’ incensurato, e in possesso di un titolo sportivo per la detenzione di armi. A quanto e’ emerso, aveva avuto una relazione molto tormentata con Vincenza Mannino, con la quale per un periodo ha anche convissuto. Dopo la sparatoria aveva abbandonato Loreto in bicicletta, abbandonandola pero’ poco lontano. Probabilmente si e’ sentito braccato (ricerche erano in corso lungo tutta la rivera del Conero), e ha deciso di consegnarsi ai Carabinieri.

To Top