Loris Stival, archiviata inchiesta sul nonno Andrea. Lui: “Veronica Panarello ci ha distrutto la vita”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 agosto 2018 17:13 | Ultimo aggiornamento: 22 agosto 2018 17:38
Andrea Stival, archiviata inchiesta omicidio del piccolo Loris

Loris Stival, archiviata inchiesta sul nonno Andrea. Lui: “Veronica Panarello ci ha distrutto la vita”

RAGUSA – L’accusa di omicidio del piccolo Loris Stival nei confronti del nonno Andrea Stival è stata archiviata il 14 agosto dal gip di Ragusa.  [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Ad annunciarlo i canali social della trasmissione Quarto Grado il 22 agosto. Andrea Stival era stato accusato da Veronica Panarello di aver ucciso il 24 novembre 2014 il nipote di 8 anni che aveva scoperto una loro presunta relazione. “Finisce un incubo ma non è un giorno felice”, ha dichiarato l’uomo sottolineando che l’archiviazione è stata tardiva.

Le indagini nei confronti del nonno Andrea a Santa Croce Camerina erano iniziate dopo che la Panarello lo aveva accusato di essere l’esecutore dell’omicidio del bimbo. Un delitto maturato perché Loris aveva scoperto la presunta relazione tra la donna e il nonno paterno. Andrea Stival si è sempre difeso dalle accuse rinnegandole e ora, dopo la conferma in appello della condanna a 30 anni di carcere per la mamma Veronica, è arrivata l’archiviazione.

Andrea Stival però non si dice felice, ma parla di vita distrutta: “Questa archiviazione è stata tardiva e non è di sicuro una vittoria, perché la mia vita e quella della mia compagna sono state distrutte per sempre dalle calunnie di Veronica Panarello. Oltre al dolore immenso per la morte di mio nipote, oltre alla sofferenza nel vedere mio figlio Davide patire un tormento grandissimo, mi sono ritrovato a dovermi difendere da accuse infamanti e senza fondamento. Finisce un incubo ma non è un giorno felice”.