Loris Stival, arrestato il medico legale che eseguì l’autopsia. L’accusa: “Soldi in cambio di pensione”

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 Febbraio 2020 15:00 | Ultimo aggiornamento: 24 Febbraio 2020 15:00
Loris Stival, arrestato il medico legale che eseguì l'autopsia. L'accusa: "Soldi in cambio di pensione"

Arrestato il medico legale che eseguì l’autopsia di Loris Stival (nella foto Ansa)

RAGUSA – E’ stato arrestato a Ragusa Giuseppe Iuvara, il medico legale che eseguì l’autopsia sul corpo del piccolo Loris Stival. Iuvara, 61 anni, presidente della commissione invalidi civili dell’Asp di Ragusa, è finito in manette perché sarebbe stato colto in flagranza del reato di corruzione, insieme ad altre due persone. 

Il medico, balzato spesso agli onori delle cronache per aver ricevuto diversi incarichi di autopsia dalla procura di Ragusa, è accusato di aver incassato una presunta mazzetta per far ottenere la pensione di accompagnamento ad una anziana che non ne avrebbe avuto diritto. A fare da intermediaria sarebbe stata la figlia della donna. Entrambe sono ora agli arresti domiciliari. 

Nel caso del piccolo Loris, la perizia di Iuvara si rivelò fondamentale al processo, poiché smentiva la versione fornita dalla mamma Veronica Panarello, poi condannata definitivamente a 30 anni di carcere. Secondo il medico legale il bimbo sarebbe stato strangolato con delle fascette da elettricista e non con un cavo Usb come sostenuto dalla madre, che incolpava l’ex suocero Andrea Stival. Inoltre, secondo Iuvara, se fosse stato Stival a uccidere Loris e occultarne il corpo, non avrebbe lasciato tracce di trascinamento come quelle ritrovate sulla scena, che per il medico coincidono con l’altezza di Veronica e sono compatibili con la sua forza fisica

Fonte: Il Mattino