Lotteria Italia/ La tabaccaia che vendette il biglietto vincente: “Speriamo che non gli sia venuto un coccolone”

Pubblicato il 21 Luglio 2009 21:41 | Ultimo aggiornamento: 21 Luglio 2009 21:41

«Speriamo non abbia avuto un coccolone per la troppa gioia o che non abbia perso il tagliando». Così usando, un termine dialettale che a Roma indica un malore, Drusiana Cello, commenta la notizia della mancata riscossione del tagliando di 5 milioni vincitore della lotteria nazionale venduto proprio nella sua tabaccheria-ricevitoria nel quartiere bene Balduina.

«È pazzesco – aggiunge – credo che, per il primo premio, non sia mai accaduta una cosa del genere. Mi dispiace davvero tanto, magari fosse capitato a me. Credo che lavorare per hobby deve essere stupendo».

La donna, insieme alla figlia, in questi mesi avevano più volte cercato di immaginare chi fosse il «fortunato». «Quando ci accorgevamo che un cliente non veniva per parecchio tempo – racconta – facevamo supposizioni, congetture, ma il fatto che non ci sia stato regalato nemmeno un fiorellino…c’è sembrato davvero strano. Che peccato…davvero un peccato».

C’è molto dispiacere nella tabaccheria, anche se i clienti sembrano più impegnati oggi a giocare al superenalotto visto che in palio ci sono quasi cento milioni di euro.