Lotteria Italia/ Non viene incassato il premio da cinque milioni di euro, ora quei soldi finiranno nelle casse dello Stato. E’ la prima volta che succede

Pubblicato il 21 Luglio 2009 16:50 | Ultimo aggiornamento: 21 Luglio 2009 17:58
TO081008EST_47

LaPresse

Non era mai successo in Italia che non fosse stato incassato il primo premio della lotteria nazionale da 5 milioni. E non era mai successo che anche il secondo premio da 1,2 milioni di euro non venisse ritirato, ma si sa l’Italia è un paese strano e c’è sempre una prima volta in tutto.

Forse i vincitori sono morti. Forse hanno perso i biglietti e con la data di oggi anche tutte le speranze di vincere, o forse nessuno ha mai saputo di aver vinto tutti quei soldi, fatto sta che non è stato riscosso il primo premio della Lotteria Italia 2008-2009 da 5 milioni di euro, venduto a Roma ed il secondo da 1,2 milioni di euro venduto a Viterbo. Il termine ultimo per le richieste di pagamento dei biglietti vincenti era il 20 luglio:  quest’anno l’ammontare dei premi non riscossi è di circa 7 milioni di euro rende noto l’agenzia specializzata Agicos, la quale spiega che tutto ciò accade per la prima volta nella storia recente della Lotteria Italia. Ora tutti questi soldi torneranno nelle casse dello Stato.

Un Decreto direttoriale del 2008 stabilisce che «il termine di decadenza è di centottanta giorni decorrenti dal giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – quest’anno pubblicato il 20 gennaio – del bollettino ufficiale dell’estrazione dei premi».

Agicos ricorda che nell’edizione precedente della Lotteria Italia non sono stati riscossi per l’esattezza ben 21 premi, per un importo complessivo di oltre 780.000 euro.