Luca Albanese, l’urlo della mamma Paola al papà: “Come hai potuto dimenticarlo?”

Pubblicato il 6 Giugno 2013 9:20 | Ultimo aggiornamento: 6 Giugno 2013 9:21

Luca Albanese, l'urlo della mamma Paola al papà: "Come hai potuto dimenticarlo?"ROMA – “Ma come ha fatto? Oddio, come ha fatto?”: questo l’urlo disperato di Paola Albanese, la mamma del piccolo Luca morto per il caldo dimenticato dal papà in auto per 8 ore.

Un urlo disperato lanciato, in ospedale, alla direzione del marito Andrea, 39 anni, brillante manager dell’azienda di ristorazione Copra Elior che dal momento in cui ha ritrovato il corpicino di Luca senza vita in auto, e ha capito di essere stato lui ad ucciderlo, è sotto sedativi all’ospedale Guglielmo da Saliceto.

La moglie Paola, 38 anni, impiegata, ha passato pure lei la notte in ospedale, poi si è rifugiata a casa della madre. Da allora non parla più. Il Corriere della Sera riferisce che a chi tenta di citofonarle, risponde la nonna dicendo: “Mia figlia non è in grado di parlare”.

Nemmeno lui è in grado di parlare e chissà come starà quando i medici decideranno di risvegliarlo. Per il momento è indagato per omicidio colposo e i carabinieri tentano di capire come abbia potuto dimenticare il figlio in auto. Il capitano dei carabinieri Rocco Papaleo, racconta Il Corriere, tenta di ipotizzare una spiegazione: “Ci hanno detto che per Andrea quella di martedì era una giornata decisiva sotto il profilo professionale: doveva consegnare entro sera un progetto per l’appalto di una importante commessa…”.