Luca Carboni, ucciso l’uomo che tentò di trafugare la salma di Enzo Ferrari

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 settembre 2017 8:19 | Ultimo aggiornamento: 20 settembre 2017 8:19
Luca Carboni, ucciso l'uomo che tentò di trafugare la salma di Enzo Ferrari

Luca Carboni, ucciso l’uomo che tentò di trafugare la salma di Enzo Ferrari

NUORO – Luca Carboni, operaio forestale di 45 anni, passato alla storia per aver progettato di trafugare la salma di Enzo Ferrari, è morto. Carboni è stato freddati con alcuni colpi di arma da fuoco in via Delitala, nella periferia di Orani, vicino al cimitero.

Poco dopo gli spari, intorno alle 21.45, è arrivata sul posto un’ambulanza del 118, ma i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso: l’uomo è morto sul colpo.

Luca Carboni, pluripregiudicato, è un nome conosciuto alle forze dell’ordine. Varie le vicende giudiziarie che lo hanno riguardato: coltivazione di sostanze stupefacenti attentati e traffico di armi e droga. In passato l’uomo era stato coinvolto nell’inchiesta che aveva portato in carcere l’ex sindaco di Buddusò Giovanni Satta. In una telefonata intercorsa tra i due, Carboni aveva chiesto a Satta di procurargli dell’esplosivo. Più di recente nel marzo 2017 era stato coinvolto nell’inchiesta su un traffico di droga e armi fra la Sardegna ed il nord Italia. Secondo gli inquirenti, Luca Carboni faceva parte del sodalizio criminale che stava progettando tra l’altro il furto a scopo di estorsione della salma del costruttore automobilistico Enzo Ferrari.