Luca Sacchi, presto dieci persone verranno convocate in Procura

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Novembre 2019 20:07 | Ultimo aggiornamento: 4 Novembre 2019 20:07
Luca Sacchi, Ansa

Luca Sacchi (foto Ansa)

ROMA – Questa settimana almeno dieci persone saranno convocate in Procura per cercare di fare chiarezza sull’omicidio di Luca Sacchi, il ventiquattrenne ucciso con un colpo di pistola alla nuca la sera del 23 ottobre in un pub nel quartiere Appio, Roma. A scriverlo è l’Ansa.

Di chi si tratta? Si tratta di alcuni testimoni oculari, tra cui la fidanzata di Luca Sacchi, che hanno assistito alla colluttazione e allo sparo.

Una accelerazione alle indagini che, però, sarà necessariamente legata ai risultati dell’analisi dei tabulati telefonici. A breve sarà sulla scrivania del pm Nadia Plastina una primissima relazione con i risultati del lavoro svolto dai carabinieri sul traffico telefonico e chat. “Prima di fare domande, dobbiamo capire chi abbiamo di fronte”, spiegano gli inquirenti. In sostanza dalle verifiche su almeno cinque utenze si capirà quali sono stati i contatti tra gli arrestati e le altre persone coinvolte non solo nei minuti prima dell’omicidio ma anche nei giorni precedenti.

In via Bartoloni si è consumato un tentativo di rapina finito tragicamente o è andato in scena un regolamento di conti tra pusher? questa la domanda che da giorni continua a sorvolare l’intera vicenda.

In settimana, infine, si svolgeranno i funerali di Sacchi. Oggi la Procura ha notificato il nulla osta per la restituzione alla famiglia della salma del 24enne. 

Fonte: Ansa.