Luca Traini racconta la sparatoria: “Ho consumato due caricatori”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 febbraio 2018 14:24 | Ultimo aggiornamento: 24 febbraio 2018 14:24
Luca Traini racconta la sparatoria: "Ho consumato due caricatori"

Luca Traini racconta la sparatoria: “Ho consumato due caricatori”

ROMA – Luca Traini ha risposto al pm nel carcere di Montacuto, vicino Ancona, lo scorso 6 febbraio. Testa rasata, pizzetto e maglietta nera a maniche corte, come nelle foto dell’arresto, ha raccontato i momenti della sparatoria a Macerata. “Ho consumato due caricatori”, ha detto. Le dichiarazioni di Traini sono andate in onda a Matrix su Canale 5 in un video in esclusiva.

Traini, accusato di strage aggravata dall’odio razziale per la sparatoria del 3 febbraio, ha dichiarato in carcere:

“Ricordo tre o quattro soggetti contro cui ho sparato, gli altri no”, aggiunge. “Quante cartucce aveva inserito? Una scatola intera da cinquanta?”, chiede la pm. “Non ho utilizzato tutte le cartucce. Di sicuro ho consumato due caricatori – risponde il giovane estremista di destra -. Di quello che era inserito nella pistola ho sparato solo un colpo in aria, perché vidi una ragazzina di colore, la volevo solo spaventare e ho sparato in aria”. “Lei è partito da casa con la pistola carica e il colpo in canna?”. “Sì”, è la risposta. “Mi dispiace di aver ferito una donna – dichiara Traini -, ma per tutti gli altri no”.

Nel video dell’interrogatorio Traini non sembra mostrare rimorso, risponde sereno e abbozza anche dei sorrisi.