Lucca, orrore in ospedale: paziente trova preservativo nel vassoio della cena

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Settembre 2019 20:49 | Ultimo aggiornamento: 28 Settembre 2019 20:49
Lucca, orrore in ospedale: paziente trova preservativo nel vassoio della cena

Una paziente cena in ospedale. Foto d’archivio

LUCCA – Cena horror all’ospedale San Luca di Lucca, dove una paziente si è ritrovata uno sgradevolissimo ingrediente nel vassoio della cena: nella coppetta delle mele cotte c’era un preservativo. E’ successo nella serata di venerdì 27 settembre nel reparto di Osservazione breve intensiva.

Secondo la Usl Toscana nord ovest, si è trattato di un atto di sabotaggio, su cui stanno ora indagando i carabinieri di Lucca, dopo la segnalazione della donna e della direzione sanitaria. Sabato mattina la Asl, convinta che si sia trattato di un atto doloso, ha chiesto la revoca dell’affido del servizio di ristorazione.

Intanto sono scattate le verifiche nell’ospedale per ricostruire il percorso del cibo, dalla consegna della materia prima fino alla distribuzione in reparto. Gli accertamenti hanno riguardato il centro cottura, il sistema automatico di trasporto e gli accessi al reparto.

Quello del preservativo nel vassoio dei pasti non è il primo episodio di manomissione segnalato, tanto che l’azienda sanitaria è convinta che il gesto sia doloso ed è pronta a costituirsi parte civile, quando sarà individuato il responsabile. L’8 settembre scorso a un paziente dell’ospedale di Lucca era stata consegnata una confezione con una fetta di pane ammuffito. In quel caso la direzione del presidio aveva inviato un richiamo formale alla ditta incaricata del servizio, ma dalle ispezioni non era emersa alcuna anomalia.

Intanto, sono state richieste al gestore dei servizi in concessione misure straordinarie di sicurezza per il servizio di ristorazione e potenziata la vigilanza del personale sanitario nella distribuzione del cibo.

Fonte: Agi