Lucca. Il rapinatore seriale delle prostitute è uno studente di 19 anni

Pubblicato il 30 Settembre 2010 21:56 | Ultimo aggiornamento: 30 Settembre 2010 23:26

Ha terrorizzato e rapinato le prostitute per 3 mesi. Uno studente di 19 anni, di cui sono state fornite le iniziali, N.M., residente a Marina di Pietrasanta (Lucca), è stato arrestato dai carabinieri del nucleo operativo di Massa con l’accusa di essere il rapinatore seriale che da fine maggio fino a metà agosto aveva preso di mira le prostitute che stazionavano sul lungomare di Marina di Carrara.

Secondo gli inquirenti, lo studente sarebbe responsabile di almeno quattro rapine commesse ai danni di altrettante prostitute di nazionalità rumena. Il giovane, con la scusa di contrattare una prestazione sessuale, faceva salire in auto le prostitute e poi le picchiava per rapinarle dei soldi incassati nella serata.

Una delle vittime avrebbe preso alcuni numeri di targa; i carabinieri sono poi riusciti ad identificare l’auto e a risalire al giovane, che è in attesa di conseguire il diploma di scuola superiore. L’indagine è stata coordinata dal pm del tribunale di Massa Alessandra Conforti che ha chiesto e ottenuto dal gip Ermanno de Mattia la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, le prostitute una volta rapinate venivano scaraventate a terra dall’auto che, come in un film d’azione, ripartiva a tutta velocità, anche con la portiera del passeggero aperta.