Lucia Annibali mostra il viso sfregiato dall’acido: “Aiuterò donne e ustionati”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 settembre 2013 9:58 | Ultimo aggiornamento: 9 settembre 2013 10:00
Lucia Annibali mostra il viso sfregiato dall'acido: "Aiuterò donne e ustionati"

Lucia Annibali prima e dopo l’aggressione con l’acido

ROMA – “Non mi vergogno, questo è il mio viso ora. Riparto da zero e aiuterò donne e ustionati”. Lucia Annibali, avvocatessa il cui viso è rimasto sfregiato da un’aggressione con l’acido lo scorso aprile, dopo sette operazioni chirurgiche e cinque mesi di lotta si mostra alla stampa. Nell’intervista a Giusi Fasano del Corriere della Sera spiega: “Il 18 settembre compio 36 anni e per me questo sarà anche l’anno zero”.

Lucia è forte ed è pronta ad iniziare una nuova vita, spiega alla Fasano:

“Sono pronta. Del resto sarò un’altra Lucia per tutta la vita, non posso continuare a nascondermi. Il 18 settembre compio 36 anni e per me questo sarà anche l’anno zero. Rinasco. Ricomincio tutto daccapo con la mia nuova faccia, con il naso un po’ così, con gli occhi fra l’orientale e la riempita di botte, con le sopracciglia da tatuare e la bocca buona per sorridere, finalmente, dopo l’ultima operazione. Ma posso fare di meglio e di più. Sono sicura che so fare di meglio e di più”.

Per descrivere quello che le ha fatto l’ex fidanzato Luca Varani, mandante dell’aggressione che l’ha sfigurata, Lucia non ha parole. Ma questa esperienza l’ha resa determinata ad aiutare chi come lei è una donna vittima di oppressioni e gli ustionati che combattono con le operazioni e un volto che non sarà più quello di prima:

“Quello che so di lui è nelle carte, fuori dall’inchiesta non voglio più nemmeno nominarlo. La sua sorte non mi interessa minimamente. Devo pensare a me e a guarire il più possibile, lo devo a me stessa. Voglio riordinare la vita partendo proprio da quello che mi è successo. Devo dire la verità, non sto morendo dalla voglia di tornare al mio lavoro di avvocatessa, e invece mi piacerebbe moltissimo aiutare in qualche modo gli ustionati, occuparmi delle donne schiacciate da uomini inetti e incapaci di convivere con le loro fragilità. Alle donne voglio dire “voletevi bene, tanto, tantissimo. Credete in voi stesse e sappiate che ogni atto di violenza subita non dipende mai da voi che amate l’uomo sbagliato ma da lui che lo commette”. Agli ustionati come me invece dico di tenere duro e avere pazienza, tanta pazienza”.

Per vedere le foto di Lucia pronta alla sua nuova vita sul Corriere della Sera clicca qui.