Lucrezia Di Prima scomparsa a San Giovanni La Punta è morta: il fratello reo confesso fa trovare il corpo

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Ottobre 2021 20:19 | Ultimo aggiornamento: 16 Ottobre 2021 20:20
Lucrezia Di Prima scomparsa a San Giovanni La Punta è morta: è stato il fratello a far trovare il corpo

Lucrezia Di Prima scomparsa a San Giovanni La Punta è morta: è stato il fratello a far trovare il corpo

E’ stata trovata ormai senza vita Lucrezia Di Prima, la 37enne scomparsa ieri 15 ottobre a San Giovanni La Punta (Catania). A indicare ai carabinieri dove fosse il corpo è stato il fratello 22enne, che si sarebbe auto accusato del delitto. 

Il cadavere di Lucrezia Di Prima è stato rinvenuto nelle campagne di Nicolosi, sull’Etna. Sul posto del ritrovamento insieme ai carabinieri sono giunti il medico legale e il magistrato della Procura di Catania. Non sono state ancora accertate le cause del decesso.

Ultimo aggiornamento ore 20:19

Lucrezia Di Prima, le indagini

Le indagini sono scattate ieri, venerdì 15 ottobre, in seguito alla denuncia di scomparsa della donna presentata dai familiari.

Ascoltato più volte dai carabinieri, il fratello della vittima avrebbe poi confessato che la sorella era morta e che ad ucciderla sarebbe stato lui, al momento senza specificare i dettagli della vicenda: non è nota né la dinamica né il movente.

L’ipotesi degli investigatori è che il fratello possa aver agito in preda a un raptus al culmine di una lite. Il cadavere di Lucrezia Di Prima è stato rinvenuto nel luogo indicato dal fratello con ferite di arma da taglio.

Sulla strada poco sangue, tanto da fare sospettare agli investigatori che l’omicidio sia stato commesso in un altro posto, forse nella loro casa di San Giovanni La Punta dove in serata si sono recati i carabinieri della Sezione investigazioni scientifiche (Sis) del comando provinciale di Catania per un sopralluogo anche alla ricerca di eventuali tracce di sangue. Nessuna traccia dell’arma del delitto.

Lucrezia Di Prima, il cordoglio del sindaco

Cordoglio è stato espresso dal sindaco di San Giovanni La Punta Nino Bellia, che sulla sua pagina Facebook ha scritto: “Purtroppo una tragica notizia. Lucrezia è stata ritrovata priva di vita. Sono vicino al dolore immane dei familiari, a nome mio e di tutta la comunità puntese”.

Il sindaco diverse ore prima, sullo stesso social, aveva lanciato un appello: “Da ieri pomeriggio non si hanno notizie di una nostra concittadina, Lucrezia Di Prima. Chiunque ha notizie o la dovesse vedere contatti immediatamente la Polizia Locale”. 

Il padre dei fratelli Di Prima è un ex dipendente comunale, da pochi mesi in pensione. Lui e la figlia erano tra i volontari della Protezione civile comunale e attivi nell’attività della Chiesa Madre che frequentavano assiduamente.

Lucrezia, da anni fidanzata, non lavorava e in paese è descritta come una donna “casa e chiesa”. E’ stato il fidanzato, ieri, a dare l’allarme per la sua inconsueta scomparsa: uscita di casa senza cellulare e, pare, anche senza chiavi e documenti. Sono stati poi i genitori della donna a presentare una denuncia di scomparsa ai carabinieri che si sono subito attivati.