Luigi De Michele uccide moglie Carmela Mautone e si uccide

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Ottobre 2015 9:28 | Ultimo aggiornamento: 1 Ottobre 2015 9:28
Luigi De Michele uccide moglie Carmela Mautone e si uccide

Luigi De Michele uccide moglie Carmela Mautone e si uccide

ALBANO LAZIALE – Luigi De Michele ha ucciso la moglie Carmela Mautone davanti all’asilo in cui lei lavorava. Poi il carabiniere si è sparato, ammazzandosi. In pieno giorno, davanti ai bambini che scappavano, ad Albano Laziale (provincia di Roma). Lei l’aveva lasciato e lui non accettava questo. La coppia aveva anche due figli adolescenti.

Rinaldo Frignani sul Corriere della Sera spiega bene la vicenda: la donna – Carmela Mautone, maestra d’asilo di 47 anni – non ne voleva sapere di tornare con lui. Anzi, alle amiche avrebbe confidato di «avere paura del marito», che tuttavia non aveva mai denunciato. Ieri pomeriggio il loro matrimonio già in crisi è finito tragicamente proprio davanti alla scuola nel centro di Albano – a pochi chilometri da Roma – dove la donna faceva la supplente solo da pochi giorni: De Michele, per tre anni al Nucleo investigativo di Frascati, ha atteso che la moglie uscisse dal cancello e poi le ha sparato due colpi di pistola sul marciapiede – uno alla testa, l’altro al torace -, uccidendola all’istante.

Mentre tutt’attorno genitori e bambini fuggivano terrorizzati riparandosi dietro le auto, il sottufficiale si è puntato l’arma alla testa e ha premuto ancora il grilletto. Due volte, perché il primo colpo l’aveva solo preso di striscio.