Sequestro con ostaggi all’Agenzia delle Entrate, Martinelli patteggia 3 anni

Pubblicato il 5 Luglio 2012 13:47 | Ultimo aggiornamento: 5 Luglio 2012 13:53

BERGAMO – Tre anni di carcere per aver “assaltato” l’Agenzia delle Entrate: la condanna è arrivata a Luigi Martinelli per il sequestro di due mesi fa agli sportelli di Romano di Lombardia (Bergamo).

Martinelli, imprenditore di Calcio (Bergamo), aveva chiesto il patteggiamento. Il gip di Bergamo Giovanni Petillo ha accolto la richiesta di patteggiamento presentata dall’avvocato messo gratuitamente a disposizione di Martinelli dal Codacons, e già avvallata anche dal pm titolare dell’inchiesta, Franco Bettini.

Da una decina di giorni l’imprenditore di 54 anni si trova ai domiciliari nella sua casa di Calcio.