Luigi Messina uccise la moglie Rossana Belvisi: condanna confermata

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 giugno 2018 18:41 | Ultimo aggiornamento: 21 giugno 2018 18:41
Luigi Messina, condanna confermata omicidio moglie Rossana Belvisi

Luigi Messina uccise la moglie Rossana Belvisi: condanna confermata

MILANO – Luigi Messina è stato condannato in Appello a 18 anni di carcere per aver ucciso la moglie Rossana Belvisi con 29 coltellate nel gennaio 2007. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Messina, secondo i giudici, non ha mostrato alcun seno di pentimento e ha confessato solo dopo aver capito che l’alibi che si era costruito era “destinato al fallimento”. Inoltre aveva accusato la moglie di aver cercato di colpirlo con un ferro da stiro, motivando il brutale omicidio.

Lo scrive la Corte d’Assise d’appello di Milano nelle motivazioni della sentenza con cui, lo scorso 6 giugno, ha confermato per l’uomo la condanna a 18 anni, non concedendogli le attenuanti generiche per la confessione, come chiedeva la difesa.

In primo grado in abbreviato il gup aveva escluso l’aggravante della crudeltà e la figlia della coppia, Valentina, dopo il verdetto d’appello aveva detto: “Continuo a pensare che 18 anni siano pochi”. Il suo legale, l’avvocato Domenico Musicco, giudica “condivisibile il ragionamento” nelle motivazioni della Corte e aggiunge che il “trattamento sanzionatorio del primo grado è già stato un premio insperato per Messina”.