Luigi Tomasi, è morto l’uomo più anziano d’Italia. Aveva 110 anni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Dicembre 2018 14:27 | Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2018 14:27
Luigi Tomasi, è morto l'uomo più anziano d'Italia. Aveva 110 anni

Luigi Tomasi, è morto l’uomo più anziano d’Italia. Aveva 110 anni

TRENTO – E’ morto Luigi Tomasi, l’uomo più anziano d’Italia. Tomasi aveva compiuto 110 anni solo due mesi fa.

Era nato ad Ala il 17 ottobre 1908 e dall’agosto del 2015 frequentava il Centro anziani gestito dalla comunità della Vallagarina.

Tomasi ha attraversato un secolo e due guerre mondiali. Nella seconda guerra mondiale Tomasi ha combattuto in Francia sul Colle della Maddalena. 

“Era la fine di giugno – ha raccontato Tomasi – ma c’era ancora molta neve, tanto che parecchi soldati, probabilmente a causa dell’equipaggiamento inadeguato, ebbero i piedi congelati. Noi a dorso di mulo trasportavamo i viveri e le attrezzature e portavamo di ritorno i feriti. Nell’autunno del 1940 venne emanata una circolare che disponeva di porre in congedo i padri di famiglia con almeno quattro figli. Era il mio caso. Così tornai a casa. Però subito dopo sono stato mobilitato e con me tutti quelli che possedevano animali da tiro, per lavorare per l’esercito italiano prima e per quello tedesco”.

Tomasi, che come suo padre ha sempre lavorato la terra, era arrivato ai 110 anni con una mente perfettamente lucida e un fisico minato solo nelle gambe che però lo aveva costretto a muoversi in sedia a rotelle.