Luisa per anni cerca la madre, poi la lettera atroce: “Sei figlia di una violenza, dimenticami”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 novembre 2017 11:41 | Ultimo aggiornamento: 17 novembre 2017 12:08
luisa-velluti-madre

Luisa per anni cerca la madre, poi la lettera atroce: “Sei figlia di una violenza, dimenticami”

BELLUNO – Abbandonata alla nascita, cerca la madre per anni poi la verità in una lettera: “Sei figlia di una violenza, dimenticami”. E’ la storia di Luisa Velluti, 29enne di Falcade, in provincia di Belluno, ragazza che non ha mai conosciuto i suoi genitori e che da anni cerca disperatamente di rintracciare la madre. Tanto da essersi rivolta prima al quotidiano Il Gazzettino e poi alla trasmissione di Rai3 Chi l’ha visto?.

Abbandonata dopo il parto all’ospedale di Montebelluna, giovedì Luisa ha trovato una lettera nella buca delle lettere e quando l’ha aperta non ha potuto credere a quel che vi era scritto: “Luisa, non ho scelto io di averti, né di chiamarti così. Per me sei solo la più dolorosa ferita che ho subito quando avevo 18 anni. Tutto sognavo e potevo sperare , ma certo non la violenza che ho subito e di cui tu sei il simbolo… Dimenticami”.

“Avrei preferito che certe cose me le avesse dette guardandomi negli occhi» dice la ragazza in lacrime. «…Ricordo i suoi maledetti occhi azzurri…”, scrive la donna-ragazza madre che chiede privacy. “Non sbandierare una storia che non c’è. Rispetta il mio dolore e la mia solitudine…”.