Roma: blitz a Tor Bella Monaca, preso pusher in carrozzella

Marco Maimeri*
Pubblicato il 7 Febbraio 2011 - 13:28 OLTRE 6 MESI FA

ROMA – Fra gli arrestati c’è anche un invalido civile di 57 anni, sorpreso a spacciare cocaina nascosta nella sua sedia a rotelle. In casa aveva altre tre dosi di stupefacente. Lo hanno scoperto i carabinieri durante una vasta operazione condotta a Tor Bella Monaca con posti di blocco e unità cinofile. Decine le perquisizioni in cerca di armi e droga. Controllati anche luoghi di ritrovo, come alcuni bar che fungono spesso da ricettacolo per pregiudicati italiani e stranieri. E serrati i controlli nelle abitazioni di coloro che si trovano in regime di detenzione o agli arresti domiciliari. Un quartiere al setaccio quindi che ha portato infine all’arresto di otto persone, fra cui appunto il pusher disabile, vittima di un grave incidente sul lavoro e già conosciuto alle forze dell’ordine. Sono stati gli stessi militari a spingere la sua carrozzella fino in caserma: le batterie elettriche, infatti, si erano scaricate.

Fra le persone in manette, due sono stati accusati di violazioni delle prescrizioni imposte con misure restrittive della libertà, uno di istigazione alla corruzione di pubblico ufficiale – è un 19enne cinese che ha provato a dare 200 euro ai militari per evitare i controlli – e altri due dovranno rispondere di rapina aggravata, mentre un paio di loro sono stati arrestati per evasione dai domiciliari e spaccio e un ragazzo di 24 anni, in evidente stato di ubriachezza, per aver aggredito i carabinieri all’interno di un bar. La retata ha portato infine al sequestro di 30 dosi di eroina, quattro di cocaina e oltre 1.500 euro in contanti.

* Scuola di Giornalismo Luiss