Cronaca Italia

M5S, bruciano le auto del candidato sindaco. Lui: “Attentato”, i Cc: “Difficile”

carabineriAVEGNO (GENOVA) – I carabinieri parlano di incendio accidentale. Paolo Pinna, candidato sindaco del M5S vicino Genova, pensa invece che sia un avvertimento. I carabinieri della Compagnia di Santa Margherita Ligure indagano su un rogo d’auto avvenuto mercoledì sera, intorno alle 21, ad Avegno, entroterra di Recco (Genova). A fuoco tre mezzi di Paolo Pinna, candidato sindaco per il comune di Avegno del Movimento 5 Stelle. Gli inquirenti percorrono tutte le piste per accertare l’origine del rogo che ha incendiato i mezzi, parcheggiati uno vicino all’altro, ma fanno sapere che “gli elementi per parlare di dolo sono veramente pochi” e che l’ipotesi più accreditata sia quella dell’incendio accidentale, causato da un corto circuito.

Ma Pinna dice: “Temo sia un avvertimento. A fuoco sono andati la sua auto, quella della moglie e il furgone del padre. Paolo Pinna, geometra, nei mesi scorsi insieme al Movimento 5 Stelle ha condotto alcune battaglie per la tutela ambientale e contro la cementificazione di Avegno dove da una decina d’anni si sono spostati molti interessi immobiliari. L’ultima battaglia di Pinna e dei grillini ha portato alla scoperta di una discarica abusiva. Proprio per questo motivo il maggiore Antonio De Rosa, comandante della Compagnia dei Carabinieri di Santa Margherita, sta approfondendo le indagini. “Dolo? Al momento ci sono pochi elementi”, rivela De Rosa.

 

To Top