Macerata, clandestino ferito da Luca Traini fugge dall’ospedale: “Rischia infezione mortale”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 febbraio 2018 8:41 | Ultimo aggiornamento: 8 febbraio 2018 8:41

 

macerata clandestino ferito fugge ospedale

Gideon Azeke, il clandestino fuggito dall’ospedale di Macerata

ROMA – Gideon Azeke, 27 anni, è uno dei sei africani feriti a Macerata dalla mano di Luca Traini, che ha cercato di “vendicare” Pamela Mastropietro, la 18enne trovata a pezzi in due valigie. Il ghanese però, essendo un clandestino, è scappato dall’ospedale di Macerata dov’era ricoverato.

Dalla sua gamba destra i medici hanno estratto un proiettile. La ferita non è grave, ma ora può diventarlo. “Se non torna subito rischia di morire”, hanno spiegato i dottori sottolineando il pericolo di infezione legata alla polvere da sparo presente ancora sulla sua pelle.

Azeke è scappato dopo aver ricevuto la visita di alcuni amici. Nei giorni scorsi il ghanese, sprovvisto di documenti, aveva firmato per essere dimesso ma era stato nuovamente ricoverato per il dolore alla gamba.