Macerata, la ragazza ai carabinieri: “Abito in via Reggimento Arezzo, 4 sfigati morti in guerra”. Multa di 103 euro

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 febbraio 2019 10:53 | Ultimo aggiornamento: 13 febbraio 2019 10:54
Macerata, la ragazza ai carabinieri: "Abito in via Reggimento Arezzo, 4 sfigati morti in guerra". Multa di 103 euro

Macerata, la ragazza ai carabinieri: “Abito in via Reggimento Arezzo, 4 sfigati morti in guerra”. Multa di 103 euro

MACERATA – “Abito in via 226/o Reggimento fanteria, quattro sfigati morti in guerra”. Così una ragazza di 22 anni di Macerata ha detto ai carabinieri del Norm che le avevano chiesto l’indirizzo di residenza per ascoltarla come testimone di una rissa. Affermazione che le è costata una multa di 103 euro per oltraggio ai caduti, nello specifico gli uomini del Reggimento “Arezzo”, morti nella Prima Guerra Mondiale

Quei “quattro sfigati” erano stanziati in Carnia, proprio nella zona tra Caporetto e Castagnevizza di Gorizia. Il reparto fece registrare al termine della Grande Guerra ben 3 mila morti. Molti di loro sono sepolti nel sacrario di Redipuglia. La storia dei Reggimenti Fanteria Arezzo è continuata anche dopo il Primo conflitto Mondiale, restando legata all’ormai ex caserma Cadorna di Arezzo, diventando parte della città. Ancora oggi, gli ex appartenenti al 225/o Reggimento Fanteria, che insieme al 226/o costituivano la Brigata Arezzo del Regio Esercito, si ritrovano annualmente nel vecchio piazzale d’armi – oggi piazza Fanfani – per ricordare il Corpo.

Dopo aver ricordato alla giovane la storia di quei valorosi uomini, i carabinieri le hanno notificato la contravvenzione: 103 euro per aver offeso la memoria dei caduti di guerra.