Maddalena Cantisani, compagna Vincenzo De Luca rinviata a giudizio per abuso d’ufficio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Giugno 2015 12:56 | Ultimo aggiornamento: 12 Giugno 2015 12:56
Maddalena Cantisani, compagna Vincenzo De Luca rinviata a giudizio per abuso d'ufficio

Vincenzo De Luca con Maddalena Cantisani

SALERNO – Maddalena Cantisani, detta Marilena, dirigente del servizio Trasformazioni edilizie del Comune di Salerno nonchè attuale compagna del neo governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, è stata rinviata a giudizio per abuso d’ufficio dal gup di Salerno. La notizia è relativa a un’autorizzazione del 19 ottobre del 2012 per una struttura di proprietà privata in località Brignano, riconvertita a box auto. Il provvedimento contestato nel capo di imputazione riguarda il permesso per un intervento qualificato per la sua ammissibilità urbanistica come di “ristrutturazione edilizia”.

L’intervento avrebbe invece comportato aumenti di volumetria e variazioni della sagoma, oltre che prevedere la riduzione delle distanze dal confine più vicino, “in violazione delle norme prescritte dal vigente Ruec”. Secondo il pm titolare della inchiesta, il permesso a costruire rilasciato da Cantisani non era compatibile sotto il profilo urbanistico poichè “atto di sostanziale sanatoria di opere già in parte realizzate abusivamente, e peraltro ometteva di irrogare le sanzioni amministrative e di riscuotere gli oneri accessori prescritti per il rilascio del titolo in sanatoria, così procurando ai proprietari dell’ immobileanche l’ulteriore ingiusto vantaggio patrimoniale corrispondente all’importo delle somme dovute e non corrisposte, con uguale danno per l’Erario”.