Madre e figlia morte a Parma: forse un doppio suicidio

Pubblicato il 16 Febbraio 2012 17:53 | Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio 2012 18:00

PARMA – Saranno gli esami autoptici in programma fra domani e sabato a fare definitivamente luce sul macabro ritrovamento di questa mattina in via Marzabotto, strada della prima periferie di Parma. All'interno dell'appartamento sono state ritrovate senza vita Tullia Mussi, 72 anni, e la figlia Francesca Gabbi di 47 anni.

Dall'esame del medico legale non e' stato possibile ricostruire la dinamica di quanto avvenuto nello stabile, capire insomma se effettivamente si e' trattato di omicidio-suicidio. I carabinieri per ora non escludono infatti l'ipotesi che si tratti anche di un duplice suicidio.

Le due donne erano molto legate fra di loro e, da quanto raccontano i conoscenti, vivevano in simbiosi l'una per l'altra. La figlia aveva avuto problemi di salute ed era stata anche in cura presso un centro specializzato per disturbi alimentari, ma non aveva mostrato alcun problema psichiatrico. Francesca Gabbri era stata infermiera dell'Usl di Parma, impiegata presso il centro Diagnosi e Cura, lavoro pero' che non svolgeva piu' da due anni.

Nel 2010 aveva infatti preso un congedo per malattia, ma, precisa ancora l'azienda sanitaria, non per problemi di natura psichiatrica. Nell'abitazione delle due donne e' stato trovato un bigliettino d'addio ma non e' stato ancora possibile risalire all'identita' dell'autore.