Mafia Capitale, Salvatore Buzzi: “Ho finanziato lecitamente tutti…anche Renzi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Giugno 2015 19:55 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2015 19:55
Mafia Capitale, Salvatore Buzzi: "Ho finanziato lecitamente tutti...anche Renzi"

Mafia Capitale, Salvatore Buzzi: “Ho finanziato lecitamente tutti…anche Renzi”

ROMA – “Il vero scopo di questa inchiesta è costringermi a cedere raccontando la corruzione a Roma nell’ultimo decennio ma non posso inventarmi le cose che non so. Noi non abbiamo mai finanziato illegalmente la politica, ma tutto legalmente: Rutelli, Veltroni, Alemanno, Marino, Zingaretti, Badaloni, Marrazzo, tutti praticamente, anche Renzi: tutti contributi dichiarati in bilancio”. Lo scrive Salvatore Buzzi, in carcere dopo l’inchiesta su Mafia Capitale, in una lettera dal carcere alle sue collaboratrici Annamaria Bufacchi e Adriana Sposato nel dicembre scorso.

Nel corso dell’interrogatorio svolto davanti ai pm il 31 marzo scorso, Buzzi torna sulla questione del finanziamento alla politica. “Sostenevamo attraverso contributi diretti alcuni candidati, e altri invece li abbiamo sostenuti, come si dice, attraverso la campagna elettorale diretta – ha detto – Abbiamo finanziato sia Alemanno, poi abbiamo dato un contributo anche a Ozzimo, sostenevamo Coratti, sostenevamo Nieri”. E ancora: “Abbiamo dato altri soldi, sempre legalmente, alle fondazioni. Abbiamo dato, credo 15.000 euro a Patanè”.

“Ti chiamavano – prosegue Buzzi – per le famose cene, come posso dire, c’è una cena con Alemanno, 1000 euro a persona, tu prendevi un tavolo e ovviamente erano 10.000 euro. Ma noi ne abbiamo fatte, noi l’abbiamo fatta pure con Renzi la cena eh? Quindi le abbiamo fatte con tutti le cene, con Zingaretti, la nostra è una grande cooperativa. A me se non mi chiamavano ero più contento eh? Se non mi chiamavano era meglio per noi, risparmiavamo”.