Mafia: Cassazione assolve i fratelli Messina

Pubblicato il 5 Febbraio 2010 18:34 | Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio 2010 18:34

Fabrizio Messina

La Cassazione ha assolto Fabrizio e Gianni Messina, di Porto Empedocle, fratelli del boss latitante Gerlandino, dall’accusa di associazione per delinquere di stampo mafioso. I fratelli Messina erano stati arrestati nel luglio del 2003 nell’ambito dell’operazione antimafia denominata «Fortezza».

Il processo è, invece, da rifare per altri tre imputati: Giovanni Putrone, fratello del collaboratore di giustizia Luigi, Stefano Fragapane e Giuseppe Bongiorno. I tre dovranno comparire nuovamente dinanzi ai giudici della Corte d’Appello per un nuovo giudizio di secondo grado.

Il primo è accusato di mafia, gli altri due di illecita concorrenza e tentata estorsione. Fabrizio Messina è stato di nuovo arrestato lo scorso venerdì perché, secondo i magistrati di Como, avrebbe dato l’ok per uccidere l’imprenditore Giuseppe Monterosso di Sommatino (Caltanissetta).