Mafia/ Omicidio Calogero Maniaci Brasone, condannato all’ergastolo Vincenzo Bontempo Scavo

Pubblicato il 10 Luglio 2009 19:50 | Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2009 20:23

La Corte d’Assise di Messina ha condannato all’ergastolo Vincenzo Bontempo Scavo, accusato dell’omicidio di Calogero Maniaci Brasone, scomparso a Brolo il 10 gennaio 1997.

Si tratta di un caso di lupara bianca, il suo corpo non fu mai più ritrovato. I giudici hanno disposto anche l’assoluzione parziale per alcuni casi di estorsione. Accolta la richiesta dei pubblici ministeri della Direzione distrettuale antimafia Giuseppe Verzera e Fabio D’Anna. Il processo è uno stralcio dell’operazione Icaro-Romanza due blitz, rispettivamente del 2000 e del 2003, che hanno ricostruito l’attività dei clan della zona tirrenica, le estorsioni, danneggiamenti ai danni di commercianti ed imprenditori. Una parte dell’inchiesta si è occupata di alcuni omicidi avvenuti nei Nebrodi negli anni Novanta.