Mafia/ Questore Palermo: “Cosa Nostra ha subito colpi mortali”

Pubblicato il 11 maggio 2009 21:40 | Ultimo aggiornamento: 12 maggio 2009 13:21

«Cosa Nostra Palermitana ha subito colpi mortali. La sua struttura si sta sgretolando ed è la ricerca di nuovi equilibri ridisegnando la linea di comando che vede ora l’avanzata delle sue seconde e terze linee dopo la decapitazione della gran parte delle famiglie mafiose». Lo ha detto il questore di Palermo, Alessandro Marangoni, durante la celebrazione del 157esimo anniversario della Polizia di Stato, davanti al ministro della Giustizia, Angelino Alfano, al Teatro Politeama.

Ma «il leone ferito – ha avvertito il questore – può essere capace di zampate improvvise e pericolose. Ecco perchè non abbiamo abbassato, nè mai abbasseremo la guardia di un millimetro. Anzi, continueremo a colpire Cosa Nostra là dove massimo è il suo interesse, il profitto economico, affondando le nostre mani nelle sue tasche e restituendo alla società  civile tutto quello che illecitamente che negli anni ha accumulato».