Mafia: arrestato in Venezuela il boss latitante Salvatore Bonomolo

Pubblicato il 28 agosto 2012 11:02 | Ultimo aggiornamento: 28 agosto 2012 11:02

PALERMO – Gli uomini della sezione Catturandi della questura di Palermo, del Servizio centrale operativo della polizia e dell’Interpol hanno arrestato il boss latitante Salvatore Bonomolo. La cattura è avvenuta in Venezuela: al blitz ha partecipato la polizia dello Stato sudamericano.

Ricercato dal 2007 per associazione mafiosa ed estorsione, Bonomolo è esponente della famiglia mafiosa di Palermo Centro inserita nel mandamento di Porta Nuova. L’operazione nasce da un’attività investigativa iniziata ad aprile e conclusa con l’arresto di Bonomolo nella cittadina venezuelana di Porlamar, nell’isola di Margarita. Il capomafia è stato preso in un centro commerciale, il Sambil, portato negli uffici di polizia e poi in tribunale.

“Mai come in questi casi va ricordato come è davvero importante l’impegno degli investigatori. L’indagine è partita da Palermo per proiettarsi su scenari internazionali e lì grazie al coordinamento con l’Interpol e le polizie locali è stato possibile portare a termine l’operazione. È la dimostrazione che non ci sono paradisi di impunità e quanto sono importanti le intercettazioni, teniamoci stretti questo strumento d’indagine fondamentale”. Così il procuratore aggiunto di Palermo, Antonio Ingroia, ha commentato l’arresto del boss palermitano Salvatore Bonomolo, 47 anni, fermato venerdì sera in Venezuela, sulla base delle indicazioni ricevute dagli investigatori della sezione Catturandi della squadra mobile di Palermo.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other