Mafia: confiscati beni immobili a clan catanese

Pubblicato il 12 Novembre 2009 20:34 | Ultimo aggiornamento: 12 Novembre 2009 20:34

Beni immobili per un valore di circa sei milioni di euro, riconducibili al clan mafioso dei Laudani, sono stati confiscati a Catania dalla Guardia di Finanza.

Si tratta di venti tra terreni, appartamenti e ville, che erano formalmente intestati a un imprenditore assassinato nel 1997, Carmelo Rizzo, considerato un prestanome dei boss.

Nel corso delle indagini patrimoniali, i finanzieri hanno anche scoperto che Rizzo si sarebbe appropriato di circa un milione di euro grazie a trucchi contabili con cui avrebbe truccato i bilanci societari.