Mafia, nel processo per le stragi del ’93 lo Stato non si costituisce parte civile

Pubblicato il 23 Novembre 2010 11:28 | Ultimo aggiornamento: 23 Novembre 2010 11:37

La Regione Toscana e il Comune di Firenze si sono costituiti parti civili al processo che si è aperto stamani nel capoluogo toscano per le stragi mafiose del ’93 a Firenze, Roma e Milano. Non si è ancora costituita parte civile lo Stato.

Il processo vede imputato Francesco Tagliavia, accusato di essere coinvolto nell’organizzazione e nell’esecuzione delle stragi. A lui gli investigatori sono arrivati grazie alle dichiarazioni di Gaspare Spatuzza.

Il procuratore capo di Firenze, Giuseppe Quattrocchi, parlando con i giornalisti quando la Corte si è ritirata per decidere sulle parti civili ha detto: ”Non so se l’Avvocatura dello Stato è in ritardo…”.

[gmap]