Mafia/ Totò Riina convocato dai magistrati dopo le dichiarazioni sulla tragica fine del giudice Borsellino

Pubblicato il 24 Luglio 2009 9:49 | Ultimo aggiornamento: 24 Luglio 2009 9:49

Totò Riina sarà interrogato oggi,venerdi, nel carcere di Opera a Milano, per fornire chiarimenti sulle sue clamorose dichiarazioni sulla fine del giudice Borsellino.

Lo hanno convocato  i pm della procura della Repubblica di Caltanissetta che conducono l’inchiesta sulle stragi Falcone e Borsellino. La citazione è stata comunicata all’avvocato Luca Cianferoni, difensore del capo di Cosa nostra.

L’iniziativa del procuratore Sergio Lari è collegata alle dichiarazioni di Riina rese note nei giorni scorsi dallo stesso avvocato  Cianferoni ad alcuni organi di stampa. Riina sosteneva che Borsellino «lo hanno ammazzato loro», facendo intendere che nella strage vi sarebbe stata una mano estranea a Cosa nostra. Inoltre, il boss ha sottolineato che “l’attentato a Borsellino fu opera di personaggi legati alle istituzioni”.