Maglietta gialla per i vù cumprà autorizzati sulle spiagge di Castiglione della Pescaia

Pubblicato il 28 maggio 2010 16:26 | Ultimo aggiornamento: 28 maggio 2010 16:36

Divisa per i  “vù cumprà” autorizzati a vendere sulle spiagge di Castiglione della Pescaia. Il Comune ha infatti iniziato a distribuire magliette gialle a chi vende braccialetti, collanine e teli da spiaggia sugli arenili di Castiglione e Punta Ala. Per il sindaco Monica Faenzi questa è “un’idea importante che va a tutela dell’utente della nostra spiaggia”.

“Il turista – spiega Monica Faenzi – in questo modo sa che acquistando da queste persone non commetterà alcun reato e non comprerà merce contraffatta. Le persone che abbiamo scelto, infatti, sono perlopiù marocchini e senegalesi tutti regolari. Persone che hanno dimostrato di avere le carte in regola per ottenere un’autorizzazione del genere”. Negli ultimi anni, afferma il Comune, arrivavano 280 domande all’anno per vendere in spiaggia.

“Sono quadruplicate – aggiunge la Faenzi – mentre più di 25 venditori il nostro litorale non può accoglierne. Sono otto anni che faccio il sindaco e conosco la realtà del mio comune. Il resto è solo demagogia. Fino all’anno scorso abbiamo vietato l’accesso alla spiaggia a tutti i vù cumprà, ma i vigili urbani non ce la facevano più a correre dietro ai venditori abusivi. Con questa novità premiamo i regolari e teniamo sotto controllo un fenomeno che rischiava di sfuggirci di mano”.