Manda mail annunciando 70 bombe nella scuola, denunciata un’alunna a Bologna

Pubblicato il 17 Novembre 2010 16:56 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2010 17:19

Per evitare un compito in classe di matematica aveva mandato due e-mail firmate “killer di professione”, annunciando la presenza di ben 70 bombe all’interno della scuola. La bravata ha fatto finire nei guai una ragazzina che frequenta una scuola media in provincia di Bologna. A scoprirla sono stati i carabinieri, che l’hanno denunciata alla Procura presso il Tribunale per i Minorenni con l’accusa di procurato allarme.

La studentessa si è tradita perchè per spedire le mail minatorie, arrivate alcuni mesi fa alla casella di posta elettronica dell’ufficio Urp del comune dove ha sede la scuola, aveva utilizzato il computer della madre, a sua insaputa. Nel messaggio scriveva di avere piazzato 70 ordigni all’interno della scuola media del paese, minacciando di farle esplodere se non avessero chiuso l’istituto.

I carabinieri, che l’hanno individuata dopo una specifica attività d’indagine, hanno poi scoperto che la ragazzina aveva deciso in quel modo di evitare l’ingresso a scuola e un temuto compito in classe di matematica.