Direttore 118 Palermo chiama “suoi” con l’elicottero in Sardegna dopo incidente

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 febbraio 2015 12:32 | Ultimo aggiornamento: 16 febbraio 2015 16:04
Malore in Sardegna, portato in eliambulanza in Sicilia. E' direttore 118 Palermo

Malore in Sardegna, portato in eliambulanza in Sicilia. E’ direttore 118 Palermo

PALERMO – Si è sentito male in Sardegna e si è fatto portare in ospedale in Sicilia, con un elicottero. Una notizia che fa riflettere perché il paziente non era uno “qualunque” ma Gaetano Marchese, 60 anni, direttore della centrale operativa del 118 di Palermo.

Era il 23 gennaio quando Marchese si è sentito male sulla Riviera del Corallo. Racconta l’Unione Sarda, il primo giornale a dare la notizia, che Marchese a quel punto sarebbe stato portato in ospedale ad Alghero. Per una cosa seria: un aneurisma. Ma a quel punto avrebbe rifiutato i ricoveri sia a Sassari sia a Cagliari e avrebbe chiesto e ottenuto l’elicottero per essere ricoverato a Palermo, dove è ancora ricoverato da oltre 20 giorni.

Privilegio? Marchese nega. E a Repubblica spiega la sua versione dei fatti:

“Ma io – dice il dottore Marchese – avevo in realtà una dissecazione dell’aorta e da medico lo avevo capito”.

“Cosa vuole che le dica? Sono vivo per miracolo. E sono ancora ricoverato in ospedale, all’Ismett di Palermo, dopo un’operazione molto seria. All’ospedale di Alghero per avere fatto la Tac ho dovuto aspettare per più di tre ore, nonostante io dicessi ai medici che avevo un problema all’aorta. A quel punto mi sono attivato sull’Ismett di Palermo non certo perché fosse un ospedale di mio gradimento”, dice Gaetano Marchese. “Io sono ricoverato in cardiologia da un mese – dice – Non volevo neppure parlarne, sono cose mie private. E mi sono ritrovato sul giornale. Non so che dire”.