Maltempo, venerdì 15 novembre di allerta: rossa in Veneto e arancio in Alto Adige e Toscana

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Novembre 2019 16:16 | Ultimo aggiornamento: 14 Novembre 2019 17:48
Maltempo, Venezia devastata, pre-allerta in Alto Adige

L’intervento dei vigili del fuoco a causa dell’ondata di maltempo che si è abbattuta a Venezia (Foto ANSA)

BOLZANO – Un venerdì 15 novembre di allerta maltempo. In Veneto è allerta rossa, mentre è pPre-allerta arancione maltempo in Alto Adige per la nuova perturbazione in arrivo fino alle 12 di sabato 16 novembre. Allerta arancione fino a venerdì 15 novembre anche per la Toscana per via delle intense piogge e forti raffiche di vento previste.

La città di Brunico, nella provincia di Bolzano, è ancora senza elettricità. Nella provincia di Vicenza invece una frana in Valbrenta ha costretto allo sgombero di 15 persone dalle loro casa. La città di Venezia invece fa i conti dei danni con l’acqua alta per lo stato di emergenza.

Maltempo, allerta rossa in Veneto

Allerta rossa per venerdì 15 novembre in alcuni settori del Veneto e arancione sulla provincia autonoma di Bolzano, su parte del Friuli Venezia Giulia e su gran parte dei territori di Veneto, Liguria e Toscana. E’ quanto prevede il nuovo bollettino della Protezione Civile. Valutata, infine, allerta gialla su Lazio, Abruzzo, Marche, Umbria, Molise, su gran parte dell’Emilia-Romagna, su parte della Lombardia e sui settori rimanenti di Friuli Venezia Giulia, Toscana, Veneto e Liguria.

Maltempo, allerta arancione anche in Toscana

Un’intensa perturbazione, anche temporalesca, interesserà la Toscana nella giornata di venerdì, 15 novembre. Per questo la Sala operativa unificata ha emesso un codice arancione dalla mezzanotte del 14 e fino alle 18 di venerdì 15 su Arcipelago, aree costiere e zone limitrofe, grossetano, senese, aretino e un codice giallo sul resto della regione sempre per piogge e rischio idrogeologico.

Il peggioramento delle condizioni meteo inizierà nella notte, venerdì a partire dall’Arcipelago e dalla costa centro-settentrionale con precipitazioni diffuse, anche localmente temporalesche, in estensione tra la notte e la mattina a tutta la Toscana.

Dal pomeriggio le precipitazioni tenderanno ad assumere carattere più sparso, risultando più frequenti nelle zone orientali della regione. In tarda serata nuovi rovesci e isolati temporali in arrivo sulle zone occidentali della regione. Le precipitazioni temporalesche, che potranno essere associate a forti colpi di vento e grandinate, saranno più frequenti su Arcipelago, aree costiere e zone limitrofe, grossetano, senese, aretino e localmente assumeranno carattere di forte intensità. 

Maltempo, Brunico senza elettricità

L’ energia elettrica a Brunico e dintorni non è stabile. Il consumo deve essere ridotto al minimo: è questo l’appello dei vigili del fuoco della cittadina altoatesina. A Brunico domani venerdì le scuole e gli asili rimarranno chiusi. Sì avverrà così, almeno per Brunico, la fake news che circolava sui social media della chiusura delle scuole domani in tutta la val Pusteria. Il blackout, che con brevi interruzioni dura ormai un giorno e mezzo, sta causando forti disagi ai contadini nella mungitura del bestiame, come anche nella lavorazione del latte nelle latterie sociali. 

Maltempo, frana in Valbrenta

Paura e apprensione la scorsa notte in Valbrenta, nel vicentino, dove i residenti hanno udito un forte boato, simile ad un terremoto. Alla fine è stato possibile appurare la caduta di un vasto movimento franoso nella frazione di Collicello, nell’ex comune di Valstagna, dal giugno scorso riunito nel nuovo ente di Valbrenta.

Sgomberate  in via precauzionale poco meno di una decina di famiglie, per un totale di una quindicina di residenti, che hanno dovuto lasciare le loro case, che peraltro non risultano essere danneggiate. Per le verifiche sono arrivati i vigili del fuoco anche dal comando di Vicenza e delle altre stazioni del Vicentino. Nella mattinata di oggi, complici il tempo sereno, si è alzato in volo anche l’elicottero dei pompieri di Venezia per monitorare la situazione, che al momento sembra sotto controllo. Ulteriori verifiche anche da parte di alcuni geologi.  

Maltempo, pre-allerta arancione in Alto Adige

In vista delle forte precipitazioni annunciate per domani in Alto Adige, il gruppo di valutazione del Centro funzionale provinciale, riunitosi nella sede dell’Agenzia per la protezione civile di Bolzano, ha deciso di portare da subito, e sino alle ore 12 di sabato 16 novembre, lo stato di protezione civile al livello bravo (arancione), ovvero quello di pre-allarme. Si tratta del terzo livello su una scala di quattro.  

Ciò significa che è avvenuto un evento rilevante da un punto di vista di protezione civile, le forze di pronto intervento sono in azione, e tutte le autorità del sistema di protezione civile sono state informate. Il centro funzionale provinciale e le centrali operative sono in contatto con le zone colpita e intervengono con tutte le misure necessarie per tenere a bada il rischio per la popolazione e il territorio. 

A partire dalle 3 della notte fra oggi e domani, secondo le previsioni del Servizio meteo della Provincia, sono attese consistenti precipitazioni, con il limite delle nevicate che si attesterà attorno ai 500 metri di altitudine. Nelle vallate cadranno sino a 70 millimetri di pioggia per metro quadrato, mentre la neve fresca raggiungerà i 70 centimetri. Le zone più colpite saranno quelle orientali, in maniera particolare le Dolomiti e la Val Pusteria, nevicate di notevoli dimensioni interesseranno anche la Val Ridanna e la zona del Brennero.

Secondo gli esperti gli scenari possibili saranno rappresentati da valanghe, schianti di alberi, caduta massi, frane, allagamenti, black-out energetici e disagi per la viabilità. L’invito agli automobilisti è quello di non mettersi in viaggio se non per esigenze di assoluta urgenza e necessità. In ogni caso i mezzi dovranno essere dotati delle necessarie attrezzature invernali.

Per le ore 16 di oggi sarà insediata presso la sede dell’Agenzia per la protezione civile la Centrale operativa provinciale, domani mattina alle ore 11 è previsto un nuovo incontro del gruppo di valutazione del Centro funzionale provinciale che alle ore 12 dovrà attualizzare lo stato di protezione civile.

Del gruppo di valutazione fanno parte gli esperti di Servizio meteo, Servizio prevenzione valanghe, Bacini montani, Ripartizione foreste, Ufficio geologia e prove materiali, Vigili del fuoco del Corpo permanente e Centrale viabilità. A causa degli eventi meteo e dello stato di pre-allarme della protezione civile la prevista esercitazione anti-piena in programma domani è stata annullata. (Fonte ANSA)