Maltempo Ascoli, nubifragio e grandine: alberi caduti, tetto scoperchiato. Sindaco: “Restate in casa”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Agosto 2019 19:59 | Ultimo aggiornamento: 22 Agosto 2019 20:02
Maltempo Ascoli nubifragio

Nubifragio e grandine ad Ascoli: vento e pioggia portano via le sedie (Foto da YouTube)

ASCOLI PICENO – Nubifragio, grandine e raffiche di vento hanno flagellato nel pomeriggio del 22 agosto Ascoli Piceno e dintorni. Decine le chiamate ai vigili de fuoco per strade allagate, alberi caduti e il tetto di una casa scoperchiato. Le temperature si sono abbassate rapidamente a 20 gradi e le criticità maggiori si registrano nelle zone interne tra Venarotta e Roccafluvione. Il sindaco di Ascoli, Marco Fioravanti, ha invitato i cittadini a rimanere in casa.

Il maltempo non ha risparmiato neanche qualche zona interna del Maceratese: a Collattoni di Monte Cavallo un fulmine è caduto su una pianta, incendiandola; le forti piogge hanno però anche svolto funzione di estintore, spegnendo le fiamme prima ancora dell’arrivo dei pompieri.

In seguito al violento nubifragio e relativa grandinata, il sindaco di Ascoli su Facebook ha scritto: “Si invita tutta la popolazione a rimanere nelle proprie abitazioni o a ripararsi in luoghi al coperto. Le forze dell’ordine e gli addetti ai lavori sono già in strada per cercare di risolvere i principali problemi causati dal forte maltempo, si invita tutta la cittadinanza a prestare la massima attenzione. Abbiamo disattivato tutti i varchi per facilitare la mobilità e stiamo richiamando al lavoro tutti per favorire la sicurezza cittadina”.

Intanto nel centro di Ascoli un video documenta tavoli e sedie trasportate da un fiume d’acqua che si è riversato anche su Piazza del Popolo. Si registrano allagamenti lungo la superstrada Ascoli-Mare, in particolare fra le uscite di Castel di Lama e Maltignano dove la visibilità era ridotta a poche decine di metri, con rami che volevano ovunque, auto ferme a bordo strada per evitare rischi.

Ad Ascoli molti allagamenti in abitazioni, i tombini non ricevono più per cui molte strade allagate. E’ un bilancio provvisorio dei disagi nell’Ascolano causati dal nubifragio che si è abbattuto in provincia. Tutte le squadre dei pompieri sono in azione.

I vigili del fuoco stanno intervenendo per una casa ‘scoperchiata’ dal vento a Caprignano e anche per rimuovere un albero caduto su un’auto a Venarotta. Ci sono problemi ad arrivare nella località poiché la sede stradale è stata invasa da molti rami e piante caduti.

La pioggia ha cessato di cadere ed è apparso anche un timido sole e ora il cielo è nuvoloso. Dopo il nubifragio che per un’ora ha flagellato la città e altri Comuni limitrofi a ovest, risparmiando invece quelli costieri, è iniziata la conta dei danni causati in particolare nel quartiere di Borgo Solestà, a Venarotta e Roccafluvione, dalle forti piogge, dal vento e dalla grandine.

Molti gli alberi e le piante cadute, decine gli allagamenti di strade, garage, abitazioni, cantine e danni a tetti, letteralmente scoperchiata dal vento una casa a Caprignano. E’ ancora intensa l’attività dei vigili del fuoco per mettere in sicurezza soprattutto strade ma anche per dare seguito gli interventi richiesti dai cittadini alle prese con danni e disagi di varia natura.(Fonte ANSA)

(Video da YouTube/IlMeteo.it)