Maltempo, esercito a Fiumicino. Ostia scuole chiuse. “A Roma solo se necessario”

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 febbraio 2014 19:58 | Ultimo aggiornamento: 2 febbraio 2014 20:09
Maltempo, esercito a Fiumicino. Ostia scuole chiuse. "A Roma solo se necessario"

Maltempo, esercito a Fiumicino. Ostia scuole chiuse. “A Roma solo se necessario”

ROMA – Il maltempo non dà tregua all’Italia. Il prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro, ha inviato l’Esercito a Fiumicino, su richiesta del sindaco Esterino Montino e dei vigili del fuoco. In particolare i militari andranno a Isola Sacra, la zona più colpita dal nubifragio di questi giorni. Una ventina di uomini in tutto e muniti di idrovore, interverranno in tutte le situazioni più critiche per tutta la notte e anche lunedì.

RECARSI A ROMA SOLO SE NECESSARIO – Anche per domani è prevista pioggia, anche se moderata, che va ad aggiungersi a quella caduta oggi. Dati gli eventuali problemi di mobilità, si consiglia di recarsi a Roma solo per stretta necessità”. Lo afferma il prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro, facendo il punto sull’emergenza maltempo che sta colpendo la Capitale.

LUNEDì SCUOLE CHIUSE A OSTIA -Scuole chiuse domani nel X Municipio di Roma, che comprende Ostia e le zone limitrofe al litorale romano. Lo ha deciso il presidente del municipio, Andrea Tassone, “in considerazione della gravissima situazione” venutasi a creare nel territorio dopo “l’alluvione che ha devastato la città”, dello “stato di pericolo in cui si trovano tutte le strade” e per “consentire le verifiche dei plessi scolastici da parte dell’ Unità organizzativa tecnica”.

TEVERE E ANIENE SORVEGLIATI – “Alle 17.30, dai dati comunicati dal Centro Funzionale Regionale, la stazione di Ripetta registrava un’altezza di 12.26 metri”.

“Prosegue, quindi, l’attività di monitoraggio e presidio dei fiumi Aniene e Tevere e dei suoi affluenti. Fino a cessate esigenze, tutti gli accessi alle banchine rimarranno chiusi – si legge in una nota della Protezione civile – Per segnalazioni e richieste di interventi è possibile contattare la Sala Operativa h/24 dell’Ufficio Protezione Civile al numero 06.67109200 o al numero verde 800.854854. Si ricorda che per informazioni inerenti la viabilità è possibile contattare la Sala Operativa della Polizia Locale al numero 06.67691, mentre per informazioni sul trasporto pubblico locale è possibile contattare l’Agenzia della Mobilità al numero 06.57003″.

ALLERTA NEVE AL NORD, PIOGGIA AL SUD – Intanto il maltempo imperversa in tutta l’Italia, “con un nuovo impulso di origine atlantica che determinerà, fino a tutto lunedì, instabilità accentuata al Sud e nuove piogge al Nord”: lo rende noto la Protezione Civile che, d’intesa con le Regioni interessate, diffonde un ulteriore avviso di condizioni meteo avverse per piogge a Nord-est, al Sud e su Sardegna e Sicilia, “con quantitativi cumulati da moderati a localmente elevati”.

E non solo: su Veneto e Friuli Venezia Giulia, come anche sulla Val d’Aosta, sono previste nevicate al di sopra di 600-800 metri, con quantitativi localmente abbondanti.

Su Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia le piogge saranno accompagnate da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di lunedì criticità rossa per rischio idraulico e idrogeologico per il Friuli Venezia Giulia, per le pianure emiliane e per il Veneto centrale. La criticità è invece arancione per gran parte del Veneto, dell’Emilia Romagna, del Lazio e della Basilicata, per l’area tarantina e per tutto il territorio siciliano e calabrese.

Tutte le altre Regioni interessate dal maltempo sono indicate in criticità gialla. È utile ricordare, segnala la Protezione civile, che le valutazioni di criticità idrogeologica (su tre livelli: rossa, arancione e gialla) possono includere una serie di danni sul territorio, riportati sul sito del Dipartimento.

CONSIGLI UTILI – Alla luce di queste previsioni, è importante ricordare alcuni comportamenti utili da seguire, consultabili in modo più approfondito sul sito del Dipartimento della Protezione Civile per non trovarsi in situazioni di pericolo:

Massima prudenza per chi si mette alla guida, informandosi sulle condizioni della viabilità per il percorso che si intende seguire, riducendo la velocità e aumentando le distanze di sicurezza;

Stare alla larga dai corsi d’acqua: evitare di transitare o sostare lungo gli argini e sopra ponti o passerelle; fare attenzione prima di percorrere sottopassaggi e non cercare di spostare le autovetture se investite da masse d’acqua.

Durante intensi scrosci di pioggia prestare attenzione quando ci si reca o ci si sofferma in ambienti come scantinati, piani bassi o garage, a forte rischio allagamento.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other