Cronaca Italia

Ferragosto, maltempo al nord: sgomberi in Trentino, Lambro in piena, chiusa linea ferroviaria Monza – Lecco

Fiume Lambro

Ferragosto all’insegna del maltempo e dei disagi nel nord dell’Italia. La situazione più critica è in Trentino dove 44 persone sono state fatte sgomberare dalle loro abitazioni per il rischio frane. Piena del Lambro e problemi sulla rete ferroviaria in Brianza. Grave incidente  in un camping sul Garda a causa delle piogge. Tromba d’aria notturna all’isola del Giglio.

Trentino. Sono 44 le persone evacuate dalle proprie abitazioni per la frana della notte a Baselga di Pine’, secondo quanto ha comunicato il sindaco, Ugo Grisenti, in una conferenza stampa tenuta sul posto, in cui ha puntualizzato che risultano danni materiali, ma non a persone. Ha spiegato che le case interessate sono 15 e che tutti gli evacuati sono stati accolti subito in tre alberghi della zona, che si trova poco distante da Trento, dove dalla’inizio della Valsugana si sale tra la Val di Cembra e la Valle dei Mocheni. Nelle strutture turistiche stamattina restano in dieci, mentre gli altri sono a casa di parenti, secondo quanto ha riferito poi il responsabile della Protezione civile della Provincia autonoma di Trento, Raffaelel De Col, puntualizzando che al momento e’ certo che non potranno rientrare nelle abitazioni almeno per la notte in arrivo. Le previsioni meteorologiche per la serata, come ha evidenziato, sono tra l’altro di ”nuove piogge, anche se non della stessa portata”.

Monza, Lambro in piena. Il fiume Lambro è straripato nella notte nel Parco di Monza. L’acqua ha allagato vaste zone di prato e di bosco già invase dall’acqua per l’esondazione di giovedi’ scorso. Le aree allagate sono ”casse di espansione” per le piene del fiume dato che si trovano appena a monte della citta’ e la loro inondazione serve ad alleggerire la pressione dell’acqua sugli argini artificiali eretti nel tratto urbano del Lambro.

Lecco e Monza, linea ferroviaria ko. La linea ferroviaria Monza-Molteno-Lecco e’ interrotta da questa mattina alle 10 nel tratto tra Valmadrera e Oggiono a causa dello smottamento del terreno provocato dalle piogge torrenziali di questi giorni. Il traffico ferroviario, secondo le Ferrovie dello Stato, sara’ ripristinato tra un paio di giorni.

Tromba d’aria nella notte all’isola del Giglio. Una tromba d’aria si e’ abbattuta nel corso della notte all’Isola del Giglio (Grosseto). Il forte vento e la pioggia hanno creato notevoli disagi: alcuni alberi di alto fusto sono caduti sulle auto in sosta. E’ quanto rende noto la Protezione civile regionale. Nessun danno, comunque, per gli abitanti e neppure per i tanti turisti che sono nell’Isola. Alcuni allagamenti di strade provinciali e piccoli smottamenti si sono verificati, sempre nel corso della notte, nella costa maremmana con disagi causati dalla pioggia e dal forte vento. Nelle prime ore della mattina su tutta la Toscana e’ tornato a splendere il sole e la situazione e’ migliorata velocemente: tutte le strade, anche quelle provinciali, sono transitabili. Sempre secondo la protezione civile non ci sono stati problemi per fiumi e torrenti: la sala operativa ha invece emesso un avviso di ”criticita’ ordinaria” per possibili mareggiate in provincia di Livorno, di Pisa e nel golfo di Follonica (Grosseto). Le previsioni meteo, comunque, indicano sereno o poco nuvoloso in tutta la regione almeno fino a martedi’ prossimo.

Pagine: 1 2

To Top