Maltempo da Nord a Sud: frana in Friuli, allerta meteo in Toscana

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 gennaio 2018 20:01 | Ultimo aggiornamento: 1 gennaio 2018 20:01
Maltempo-frana-allerta

Maltempo da Nord a Sud: frana in Friuli, collegamenti sospesi tra Sardegna e Corsica

MILANO – Il 2018 inizia all’insegna del maltempo. Piogge e venti forti stanno colpendo il Sud Italia, in particolare Calabria, Sicilia, Sardegna, Puglia e Toscana, mentre sulle montagne del Nord continua a nevicare e in pianura a piovere.

QUI LE PREVISIONI METEO PER I PROSSIMI GIORNI 

Da martedì 2 gennaio sono previste precipitazioni anche a carattere temporalesco soprattutto al Sud. Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteo avverse: venti forti sulla Sardegna, in Sicilia e in Calabria. Mareggiate lungo le coste esposte. Dalle prime ore del 2 gennaio si prevedono venti di burrasca nord-occidentali sui settori alpini del Piemonte, con raffiche di foehn nelle valli e localmente in pianura. L’avviso prevede inoltre precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori tirrenici di Calabria e Sicilia. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, possibili grandinate e forti raffiche di vento.

Nel frattempo si contano i danni fino ad oggi. In Friuli Venezia Giulia le forti piogge delle ultime ore hanno causato una frana che, in Val Tramontina, è piombata sulla strada comunale che dall’abitato di Chievolis conduce a quello di Selva, nel comune di Tramonti di Sopra (Pordenone). L’evento non ha coinvolto persone, ma quindici persone sono rimaste isolate.

In Veneto c’è stata un’altra forte nevicata, dopo quella del 27 dicembre scorso, sulle montagne. La nuova perturbazione, che ha portato anche l’acqua alta a Venezia, si è scaricata con piogge intense in pianura, dove le temperature sono risalite di qualche grado, e una fitta nevicata alle quote superiori ai 5-600 metri. Cortina e le altre località delle Dolomiti venete, fin nel fondovalle, si sono risvegliate sotto la neve. Fiocchi bianchi da Longarone (Belluno) in su, per i turisti in arrivo verso il Cadore, lo Zoldano e il Comelico. Dopo la giornata nera del traffico per la nevicata del 27, con tante automobili di turisti finite fuori strada per l’assenza di catene e gomme invernali, le forze dell’ordine hanno rafforzato oggi i controlli di filtro per le vetture sprovviste di equipaggiamento invernale.

In Sardegna il forte vento di maestrale che sta spazzando il nord della regione ha iniziato a creare alcuni disagi nei collegamenti marittimi. La tratta Santa Teresa Gallura-Bonifacio è stata sospesa a causa del mare in burrasca. La direzione marittima della Gallura fa sapere che il servizio, operato da Moby, rimarrà sospeso fino al miglioramento delle condizioni meteo e sicuramente non prima di mercoledì 3 gennaio.

 

In Toscana per la giornata di martedì 2 gennaio è stata dichiarata l’allerta arancione per mareggiate sulla costa a nord di Piombino (Livorno) e giallo per venti sui crinali appenninici e sul monte Amiata. L’allerta è stato diramato dalla Protezione civile della Regione Toscana. Per le mareggiate il codice giallo resterà in vigore fino alle 16:00 del 2 gennaio. La perturbazione accompagnata da forti venti prima di libeccio, poi di maestrale, e mari mossi e molto mossi, crescerà nel corso della giornata di oggi. Graduale attenuazione fin dalle prime ore di domani.

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other