Maltempo: frana nel Vibonese, 200 evacuati

Pubblicato il 15 Febbraio 2010 20:20 | Ultimo aggiornamento: 15 Febbraio 2010 21:07

Duecento persone sono state evacuate a Maierato, nel Vibonese, per un vasto movimento franoso che ha messo in pericolo diverse abitazioni.

Sul posto per i primi rilievi sono intervenuti i tecnici della Protezione civile regionale, che hanno provveduto a fare sgomberare nove famiglie le cui abitazioni era poste a valle della frana.

Successivamente sono state evacuate anche le abitazioni poste nella zona soprastante.

A provocare l’enorme smottamento, in base ai primi rilevi, potrebbe essere stata una falda acquifera ingrossata per le forti piogge delle ultime ore in Calabria.

I tecnici della protezione civile intervenuti sul posto hanno effettuato anche una ricognizione a bordo di un elicottero. Impegnate, sul posto, tre associazioni di volontariato della protezione civile che hanno monitorato la situazione.

Le persone evacuate dal luogo in cui si è verificata il movimento franoso sono state portate nella scuola di Polizia di Vibo Valentia. Nella Prefettura di Vibo Valentia è stata costituita un’unità di crisi che sta seguendo l’evolversi della situazione.

Domani i tecnici della Protezione civile effettueranno ulteriori ricognizioni.

L’assessore all’Ambiente della Regione Calabria, Silvio Greco, ha detto: «Impressionante, è franata una intera montagna. Quello che abbiamo potuto vedere dall’elicottero – ha aggiunto  – ci ha particolarmente colpito. Adesso, però, bisogna capire la natura della frana e la sua evoluzione».