Maltempo, Italia spaccata: neve blocca il sud, a nord violente raffiche di vento

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Febbraio 2015 15:45 | Ultimo aggiornamento: 9 Febbraio 2015 15:53
Maltempo, Italia spaccata: neve blocca il sud, a nord violente raffiche di vento

Neve a Napoli (Foto Ansa)

ROMA – La neve blocca il versante Adriatico e il sud Italia. Disagi alla circolazione tra l’Aquila e Teramo, scuole chiuse per neve in Molise e centro di Napoli imbiancato. Al nord invece il vento imperversa con raffiche da 145 chilometri orari sull’Alto Adige. Anche in Sicilia arriva neve e maltempo, con i collegamenti per le isole Eolie saltati il 9 febbraio.

Nevica a Reggio Calabria.

Sta nevicando a Reggio Calabria dove tira un vento gelido di tramontana e le temperature sono in picchiata. La neve cade fitta e il centro città si sta imbiancando. Al momento non vengono segnalati disagi. In mattinata precipitazioni consistenti si erano verificate sulle colline sopra Bagnara e Scilla con fiocchi che hanno raggiunto il mare. Innevate le strade che portano a Gambarie d’Aspromonte dove in queste ore imperversano vere e proprie bufere.

Ischia, traghetto si arena sulla spiaggia per il forte vento.

Un traghetto della Pozzuoli Ferries, il ‘Tourist Ferry Boat’ adibito al trasporto di idrocarburi per l’isola d’Ischia, uscendo dal porto di Casamicciola (Ischia), è stato colpito da pesanti raffiche di vento che lo hanno fatto arenare nei pressi della riva. A bordo gli autisti degli automezzi imbarcati e il personale di bordo.

Per ore si è atteso che il forte vento che in mattinata ha colpito l’isola andasse a scemare per poi intervenire. Su input del comandante della Guardia Costiera di Ischia stanno giungendo da Napoli alcuni rimorchiatori. E’ il secondo incidente del genere che si verifica nel giro di poche settimane a Ischia. Lo scorso 30 dicembre toccò alla Rosa D’Abundo della Medmar incagliarsi all’ingresso del porto di Ischia. Anche allora una forte raffica di vento mandò alla deriva la nave bloccandola all’ingresso del porto.

Alto Adige, raffiche di vento a 145 chilometri orari.

Vento forte questa mattina in Alto Adige. Sulla Punta di Dan a Fundres (2.808 m), sul confine con l’Austria nei pressi del Brennero, sono state registrate raffiche di 145 km/h. Anche a valle, a Bolzano, il vento si fa comunque sentire con punte di 60 km/h. A causa delle basse temperature la neve fresca viene facilmente trasportata dal vento. Con il permanere del vento da nord si formano nuovi accumuli eolici e fanno salire il pericolo valanghe.

Potenza sotto la neve, scuole chiuse il 10 febbraio.

Dopo una breve pausa, ha ripreso a nevicare con intensità sulla città di Potenza, dove anche domani le scuole resteranno chiuse. Lo ha reso noto l’ufficio stampa dell’amministrazione comunale, specificando che il sindaco, Dario de Luca, “ha disposto la chiusura delle scuole del capoluogo, per le sole attività didattiche, nella giornata di martedì 10 febbraio a causa del protrarsi delle avverse condizioni meteo”.

Napoli, neve imbianca la città.

Fiocchi di neve in pieno centro a Napoli. Se nei giorni scorsi la neve aveva fatto capolino nelle zone collinari della città, e sulla cima del Vesuvio, con l’abbassamento delle temperature i fiocchi, sospinti dal vento, stanno cadendo sui monumenti e sulle vie del centro cittadino per uno spettacolo assolutamente irrituale ripreso da molti con gli smartphone.

(—>CONTINUA A LEGGERE DOPO LA GALLERY) (foto Ansa)

Salerno, neve e raffiche di vento.

Salerno, Pontecagnano ed Eboli sono i comuni più colpiti nel salernitano dal maltempo arrivato nella notte tra 8 e 9 febbraio. Disagi anche nell’agro nocerino e nella valle dell’Irno. In diverse zone alberi abbattuti dal vento, solai e intonaci pericolanti, vetri rotti, tegole e coperture rialzate, alberi spezzati, scooter e motorini caduti a terra, automobili danneggiate dalla caduta di rami e calcinacci.

A Salerno due alberi sono caduti a causa del forte vento nel cortile di una scuola dell’infanzia in via Martiri Ungheresi, dove i vigili del fuoco sono già intervenuti mettendo in sicurezza l’area. Alcune strade sono state momentaneamente chiuse per liberarle dai rami e dagli tronchi già caduti o dal pericolo che questi cadano. Le temperature molto rigide hanno portato la neve, comparsa in città e in alcune zone della provincia, già il 31 dicembre 2014.

Molti problemi anche nel comune di Eboli dove una gru si è piegata su un edificio in costruzione. A seguito della caduta di alcuni alberi e di un palo dell’illuminazione a causa del maltempo, sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria era stato provvisoriamente chiuso lo svincolo di Eboli, in direzione Nord, sia in entrata sia in uscita, già riaperto. Il personale dell’Anas è intervenuto sul posto per la regolazione del traffico e per ripristinare la regolare circolazione in piena sicurezza per gli utenti.

Neve sulle Eolie.

Ancora una nevicata alle Eolie. Stavolta sono ammantati di bianco Monte Fossa delle Felci a Salina, che ha un’altezza di quasi mille metri dal mare, e anche lo Stromboli. Neve a bassa quota anche nel comune di Malfa, sempre a Salina. I collegamenti marittimi con le sette isole dell’arcipelago sono nuovamente interrotti a causa delle cattive condizioni meteo e del mare molto mosso.

Ancona, sindaco dichiara stato di emergenza.

Il sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli ha inviato alla Regione Marche la richiesta di riconoscimento dello stato di emergenza per i danni prodotti dal maltempo in questi ultimi giorni. A breve la Regione dovrebbe inviare a tutti gli enti locali una modulistica per le segnalazioni dei danni subiti.