Maltempo Lazio: allagamenti a Ostia, Santa Marinella e Civitavecchia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Novembre 2019 12:42 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2019 13:53
Maltempo Lazio, Ansa

Maltempo nel Lazio (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Il maltempo non ha risparmiato neanche il litorale romano e laziale. Occhi puntati in particolare su alcuni tratti di Ostia, Focene nord, che comprende la zona di Mare Nostrum e delle dune e Fregene sud dove da tempo il fenomeno erosivo è assai critico e su cui le associazioni di categoria ed i titolari di stabilimenti e chioschi chiedono, con forza, progetti ed interventi di difesa organici e strutturati.

Dopo le sferzate del mare degli ultimi giorni, a suscitare apprensione oggi sono in particolare lo scirocco e la forza delle onde, che rischiano di accentuare l’erosione. Preoccupati anche i residenti della zona nord di Focene, con abitazioni a ridosso della costa. Alcuni stabilimenti e chioschi hanno approntato negli ultimi giorni ulteriori barriere con sacchi di sabbia, ma l’acqua lambisce o circonda alcune strutture.

La forte mareggiata in corso ha pressoché distrutto la recinzione con pali di legno, collegati con corde, dei percorsi pedonali realizzati dal Wwf a protezione delle dune tra Focene nord e Fregene sud. Scavati ulteriori metri di spiaggia e l’avanzata del mare minaccia ormai il canale di bonifica delle Acque alte, che sfocia a ridosso dell’inizio di Fregene sud.

Diversi gli allagamenti segnalati anche a Civitavecchia. Difficile la situazione anche a Santa Marinella dove il Nucleo Sommozzatori Santa Marinella Onlus è intervenuto in un tratto di Aurelia, all’altezza del chilometro 66. Tratto rimasto impercorribile perché strada e mare erano diventati un tutt’uno. 

“Stiamo monitorando la situazione delle scuole superiori colpite dal maltempo di questi giorni. La situazione più critica a Civitavecchia e nei plessi di Santa Marinella, dove stiamo effettuando sopralluoghi con i nostri tecnici, che stanno valutando le forme di intervento. Il Dipartimento “Edilizia scolastica” della Città metropolitana di Roma ha attivato un servizio di reperibilità di 24 ore e ha allertato tutte le ditte di manutenzione per ripristinare la funzionalità degli edifici più colpiti dalle intense piogge”. Lo dichiara in una nota il Vice Sindaco della Città metropolitana di Roma, Teresa Zotta.

“Nell’anno in corso sono stati programmati 40 interventi di cui 25 già esecutivi con un investimento di 18 milioni di euro. Considerando che il fabbisogno annuo si attesta sui 60 milioni di euro, abbiamo notevoli difficoltà a fronteggiare l’ordinario e le emergenze. La legge Del Rio che ha trasformato le Province in Città metropolitane ha messo in seria difficoltà il nostro Ente che si è visto tagliato un bilancio del 60%, riducendo i trasferimenti vitali per i servizi minimi sul territorio -prosegue Zotta- Abbiamo aderito a tutte le forme di finanziamento utili per ricominciare un’azione di programmazione sistematica. Con gli uffici sto seguendo personalmente l’evolversi della situazione”.

Secondo quanto si è appreso, nel tratto allagato dell’Aurelia, all’altezza di Santa Marinella, l’acqua ha raggiunto l’altezza di circa un metro. Sul posto vigili del fuoco, carabinieri, polizia e protezione civile. I poliziotti del commissariato di Civitavecchia hanno soccorso un uomo rimasto bloccato in auto su via Aurelia a causa dell’acqua.

Fonte: Ansa.

Le previsioni.

Il maltempo continuerà a tormentare l’Italia anche nel weekend.

La giornata di venerdì, si legge sul sito de ilmeteo.it, trascorrerà all’insegna di avverse condizioni atmosferiche su gran parte del Centro-Nord. Intense piogge colpiranno in particolare il Veneto e il Friuli Venezia Giulia e sulle Dolomiti avremo copiose nevicate, con oltre 50 cm di accumulo tra il Trentino Alto Adige e il Veneto, con quota neve rispettivamente intorno ai 1100 e ai 1300 metri. Acqua alta a Venezia con picco di 150 cm. Il tempo è destinato a rimanere fortemente perturbato anche al Centro, con rovesci e temporali in particolare sulla Toscana e sul Lazio, con importanti rischi per le città di Firenze e Roma.

Condizioni di brutto tempo anche nel corso del weekend, quando un altro vortice ciclonico risalirà dal cuore della Tunisia verso il mar Tirreno. Gli esperti de ilMeteo.it avvisano che la giornata di sabato 16 novembre sarà decisamente perturbata soprattutto al Centro-Nord. Nel corso del pomeriggio e poi in serata piogge abbondanti o molto abbondanti da Sardegna, Lazio e Toscana, si porteranno verso Umbria, Emilia Romagna e Triveneto anche sotto forma di forti nubifragi. Domenica il maltempo interesserà anche il Sud con nubifragi in Campania. Pioverà ancora sulle regioni tirreniche centrali, sui rilievi del Triveneto dove la neve continuerà a scendere moderata dai 1300 metri.

Fonte: Agi, ilmeteo.it.