Maltempo su Liguria e Piemonte: allerta gialla e poi arancione da lunedì 8 gennaio

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 gennaio 2018 20:28 | Ultimo aggiornamento: 7 gennaio 2018 20:28
maltempo-liguria-piemonte

La cartina pubblicata sul Secolo XIX

GENOVA – La Protezione Civile regionale ha diffuso l’allerta meteo per piogge diffuse e temporali sulla  base delle previsioni meteo che a partire dalle 6 di lunedì 8 gennaio prevedono un forte maltempo che interesserà anche il Piemonte. Si passerà così dall’allerta gialla all’arancione in alcune aree della regione. L’8 gennaio, come scrive Il Secolo XIX, la situazione sarò la seguente:

 

Zona A: allerta gialla su tutti i bacini dalle 6 alle 14.59; poi arancione sui bacini medi e grandi dalle 15 alle 23.59 ( i bacini piccoli restano in gialla).
Zona B:
 allerta gialla su tutti i bacini dalle 12 alle 23.59 
Zona C: 
allerta gialla sui bacini piccoli e medi dalle 12 alle 23.59; criticità verde sui bacini grandi.
Zona D: 
allerta gialla su tutti i bacini dalle 6 alle 23.59.
Zona E:
 allerta gialla sui bacini piccoli e medi dalle 12 alle 23.59; criticità verde sui bacini grandi

Le zone:

A: Lungo la costa fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, val Polcevera e Alta val Bisagno
C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e valle Sturla
D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla val Bormida
E: valle Scrivia, val d’Aveto e val Trebbia.

L’elenco comune per comune è reperibile sul sito Allertaliguria.gov.it dove sono riportate anche le norme di autoprotezione consigliate dalla Protezione Civile.

Le scuole chiuse lunedì
In vista dell’allerta meteo arancione, il sindaco di Imperia, Carlo Capacci, ha pronta l’ordinanza per la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado sul territorio comunale per lunedì 8 gennaio.

Gli altri sindaci della provincia di Imperia stanno progressivamente annunciando la chiusura delle scuole: per quanto riguarda i comuni del comprensorio intemelio (da Ventimiglia a Bordighera, con relativo entroterra), il sindaco di Dolceacqua, Fulvio Gazzola, ha annunciato la chiusura di tutte le scuole dalle 14 (“salterebbe” l’eventuale rientro pomeridiano).

Ventimiglia gli studenti usciranno regolarmente alle 13 dalle scuole superiori e alle 12.30 dalle primarie e dalle scuole dell’infanzia per consentire agli scuolabus di riaccompagnare a casa gli studenti.

Scuole chiuse per tutta la giornata a Taggia e a Sanremo.

La situazione prevista in Piemonte.

Sale da ‘gialla’ ad ‘arancione’ l’allerta per il maltempo su un settore delle Alpi piemontesi. Il segnale dell’agenzia Arpa riguarda, in particolare, le zone montane occidentali. L’allerta resta ‘gialla’ sulle altre aree alpine e sulle pianure del Torinese e del Cuneese.

E’ previsto su tutta la regione un “deciso maltempo” fino a martedì 9 gennaio mattina, con nevicate “abbondanti sulle Alpi oltre 1.200/1.400 mt e piogge intense soprattutto nel settore occidentale”. Dalle Alpi Pennine alla valle Po sono attese valanghe spontanee di medie e anche grandi dimensioni che potranno interessare le infrastutture di fondovalle.

“Le intense e persistenti precipitazioni e la quota neve relativamente elevata – avverte l’Arpa – potranno determinare su tutte le zone alpine e prealpine e sulle pianure del torinese e cuneese locali allagamenti, piccole frane e colate detritiche in prossimità dei rii minori che potranno interessare la viabilità secondaria e di fondovalle. Effetti più probabili sulle zone occidentali, dalla Valle dell’Orco scendendo fino alla Valle Po, nel pinerolese e nel torinese”. Non si escludono disagi alla viabilità e temporanee interruzioni del servizi.