Maltempo, tre morti in Liguria: due cadaveri tra i detriti della mareggiata e uno nel fiume Roya

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Ottobre 2020 15:58 | Ultimo aggiornamento: 4 Ottobre 2020 15:58
Maltempo, tre morti in Liguria

Maltempo, tre morti in Liguria: due cadaveri tra i detriti della mareggiata e uno nel fiume Roya (foto ANSA)

Maltempo, trovati tre cadaveri in Liguria tra i detriti della mareggiata. In zona non sono stati segnalati dispersi. Allerta per il Po.

Sono tre le vittime del maltempo in Liguria. A Sanremo e a Ventimiglia sono stati ritrovati i cadaveri di due persone tra i detriti portati a riva dalla mareggiata che nelle ultime ore ha colpito il Ponente ligure. 

Un terzo cadavere è stato recuperato lungo il fiume Roya, in località Trucco, frazione di Ventimiglia.

Non sono stati al momento ancora identificati i primi due copri trovati tra Ventimiglia e Sanremo.

Si ipotizza che possano essere vittime del maltempo anche se non risultano finora persone disperse nella regione. 

Maltempo, cresce livello del Po e del Ticino nel Pavese

Nelle ultime ore è ulteriormente cresciuto il livello di Po e Ticino in provincia di Pavia.

Al punto di rilevazione del Ponte della Becca, il Po alle 12 ha raggiunto la soglia di allarme arancione di 4,50 metri sopra lo zero idrometrico, un metro sotto il punto di esondazione.

Alla stessa ora il Ticino al Ponte di Barche di Bereguardo è arrivato sino a 1,93 metri sopra lo zero: il fiume è cresciuto anche nel tratto cittadino di Pavia, vicino al Ponte Coperto.

Per entrambi i fiumi però la crescita sembra essersi frenata, dopo il passaggio della piena.

Per monitorare la situazione del maltempo in provincia di Pavia, il prefetto Rosalba Scialla ha coordinato una videoconferenza in collegamento con gli amministratori dei Comuni più colpiti soprattutto dall’esondazione del Sesia.

A Candia (Pavia) rientreranno oggi nelle loro abitazioni le 35 persone che ieri erano state evacuate.

E’ previsto sempre in giornata il rientro degli anziani ospiti alla casa di riposo di Langosco (Pavia), che erano stati allontanati a scopo precauzionale dalla struttura.

Sempre a Langosco (Pavia), in Lomellina, i vigili del fuoco sono entrati in azione con le idrovore per prosciugare le vie del paese allagate. 

In Piemonte danni in 108 Comuni

Sono 108, quasi un decimo del totale, i Comuni piemontesi che hanno subito danni dall’alluvione dei giorni scorsi. Lo comunica la Protezione civile del Piemonte.

I volontari attivi sui cantieri aperti per il ripristino delle opere danneggiate sono 1360.

Ancora numerose le utenze senza corrente elettriche. Enel ne ha comunicate 2700 nel Verbano-Cusio-Ossola, 2360 in provincia di Vercelli; 1500 in provincia di Cuneo, 1000 in provincia di Biella,

240 in provincia di Novara 240, 180 in provincia di Torino; 13 nell’Alessandrino.

Frana nel Bresciano, 17 persone isolate

Un gruppo di 17 persone è isolato nella frazione Sant’Antonio di Corteno Golgi, nel Bresciano, dopo che il distacco di una frana con un fronte di circa 100 metri ha interrotto l’unica strada che collega il piccolo centro.

Un elicottero dei Vigili del fuoco è partito per recuperare il gruppo. (fonte ANSA)